Alta Badia, Odermatt comanda sempre. Italiani lontani. De Aliprandini: «Giornata no, poi se quelli con la mia giacca remano contro…»

ALTA BADIA LIVE – La giornata a La Ila è da cartolina. Sole, temperature non rigide, soprattutto una Gran Risa tirata a lucido e barrata alla perfezione dalla macchina organizzativa badiota. Tracciato più aritmico rispetto a ieri. Gara sempre dura, sfiancante. La Gran Risa è una miscela bestiale: pista severa, tecnica, che mette in risalto anche la prestazione fisica, non solo il saper districarsi al meglio fra le maglie del pendio. E come volevasi dimostrare Marco Odermatt fa ancora paura: spettacolare prima sessione e gli altri sono ancora indietro. Tanto. Filip Zubcic perde 87 centesimi: ne lascia un paio in un erroraccio il croato che sembra sempre brillante comunque. L’austriaco Marco Schwarz è a 95 centesimi terzo, un centesimo più attardato lo sloveno Zen Kranjec. il quinto prende un secondo e mezzo: è il francese Alexis Pinturault. 

Della Vite sul pendio badiota ©Agence Zoom

E i nostri? Malino. Filippo Della Vite 14° poco sciolto. Appare stanco, finisce sovente fuori linea nel finale. Lotta l’orobico del 2001: tre secondi di distacco dall’extraterrestre elvetico. Luca De Aliprandini 30° ma si becca oltre quattro secondi e mezzo. Al termine della manche il trentino fa mea culpa ma attacca ai microfoni: «Ho sbagliato subito, poi mi si è spento il cervello. Se non c’è confidenza poi sulla Gran Risa fai ancora più fatica. E inoltre se chi ha la tua stessa giacca ti rema contro..». Cosa vuol dite quest’ultima osservazione? Il fatto che non ha più un coach di riferimento personale come aveva fino alla passata stagione? Chissà. Giovanni Borsotti 15° a 3.02. Hannes Zingerle commette un errore e si pianta nel finale: 32° a 4.80 e non si qualifica.

De Aliprandini sulla Gran Risa ©Agence Zoom

Alex Vinatzer perde tanto. E’ vero, ma lui è un capitolo a parte. E soprattutto, terza qualifica di fila. Scelta azzeccata quella di insistere sulla doppia disciplina. E c’è ancora la seconda manche: ora è 27°. Deraglia Simon Maurberger. Tobias Kastlunger e Giovanni Franzoni non si qualifica per la seconda sessione. Battaglia finale 13.30.

GUARDA LA CLASSIFICA DELLA PRIMA MANCHE DEL GIGANTE DI ALTA BADIA 

Altre news

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...