C’è ancora la possibilità di prenotare un posto in tribuna in Alta Badia

Due volte sulla pista Gran Risa, due giganti, domenica 19 e lunedì 20 dicembre in Alta Badia. La situazione attuale permette un evento con un numero limitato di spettatori al traguardo, in linea con le disposizioni legate alla pandemia in corso. L’Alta Badia si è impegnata anche quest’anno per garantire la massima sicurezza; sarà possibile acquistare i biglietti per le tribune, online, sul sito www.skiworldcup.it fino ad esaurimento dei posti disponibili. Gli spettatori, per accedere alla zona arrivo della Gran Risa, nonché alle tribune, dovranno essere in possesso del green pass rafforzato. Chi non avrà la possibilità di seguire i propri beniamini direttamente ai piedi della Gran Risa, può tifare per loro da casa, siccome entrambe le gare verranno trasmesse in mondovisione. Basta collegarsi alle ore 10 per la prima manche e alle ore 13.30 per la seconda. 

Lo speaker della due-giorni sulle nevi dell’Alta Badia sarà nuovamente Carlo Vanzini, conosciuto come la voce italiana della Formula Uno. Il violinista Andrea Casta sarà invece il protagonista musicale di questa edizione, famoso nel mondo dello sci per aver composto la sigla dei Mondiali di sci di Cortina 2021. Il cielo sopra alla Gran Risa si tingerà invece di verde, bianco, rosso al passaggio delle Frecce Tricolori attorno a mezzogiorno di domenica. 

I trofei, che verranno consegnati ai primi tre classificati, saranno anche quest’anno opera dell’artista Daniele Basso, autore della scultura GIGANT, installata alla partenza della pista Gran Risa per i 30 anni della manifestazione e coadiuvato dall’azienda di falegnameria locale Bernardi. «I trofei 2021, – spiega Basso – nella semplicità dell’acciaio che incontra il legno, materiale vivo e affettivo, celebrano il ritorno alla natura e ad una relazione più consapevole con l’ambiente. Valori che nello sport, ancor di più nello sci, nella purezza candida della neve in alta quota, sono sempre stati presenti. Valori oggi più che mai importanti per ripensare il futuro dell’uomo sulla terra, e immaginare un futuro sostenibile e miglior in cui vivere».

Lunedì, inoltre gli impianti di risalita dell’altipiano dell’Alta Badia, apriranno i battenti già all’alba per dare la possibilità agli appassionati di vedere sorgere il sole a 2000 metri e di sciare su piste perfettamente preparate nella notte. Per raggiungere l’altipiano si può accedere da Corvara e da San Cassiano. In abbinata, c’è la possibilità di assaporare una ricca colazione presso i rifugi Club Moritzino, Ütia I Tablá, Ütia de Bioch, Ütia Piz Arlara e Ütia Las Vegas. Ogni rifugio sarà abbinato ad un elemento base della colazione, come il latte, i cereali, le uova o la frutta. I vari piatti proposti, sono stati creati con il supporto di un nutrizionista, il dottor Fabbri. 

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE