Caso Vonn, tutto rimandato a maggio. Ma è polemica in Austria: «Perché non chiede per Kitz?»

Tutto a fine stagione. La FIS fa slittare la proposta di Lindsey a fine inverno. A deciderlo è stato l’Alpine Executive nella riunione di martedì sera a Zurigo, dove è in corso il meeting autunnale. Come è noto, la USSA (Federazione Sci Americana) ha portato sui tavoli della Federazione Internazionale la richiesta per fare correre la campionessa Vonn con gli uomini, nello specifico si parla della discesa di Lake Louise della stagione 2018/2019.

Lindsey Vonn in volo… verso la storia ©Agence Zoom

USSA SODDISFATTA – Un tema caldo che non è nuovo perché la sciatrice americana più di una volta ha chiesto di poter provare. Intanto USSA esprime soddisfazione per quanto emerso dalla riunione FIS. «C’è sostegno da parte dei membri del consiglio, ma anche diversi punti da chiarire con la FIS – ha detto Patrick Riml -. Siamo incoraggiati perché ora abbiamo una proposta formale depositata alla FIS».

Lindsey Vonn ©Agence Zoom

E’ POLEMICA – Intanto iniziano a sollevarsi le prime polemiche. Ad alzare la voce è stato Andreas Puelacher, direttore tecnico dell’Austria maschile che all’agenzia APA ha detto di essere totalmente contrario perché anche negli altri sport, nel tennis, sul ring, ognuno gareggia con la propria categoria. E poi aggiunge: «Perché vuole correre solo su una determinata pista e non chiede di farlo in Val Gardena, a Beaver Creek o Kitzbuehel?».

Lindsey Vonn a Cortina ©Agence Zoom

PRUDENTE ANCHE WALDNER – Anche il capo della Coppa del Mondo maschile, Markus Waldner, va cauto su questo aspetto, dicendosi d’accordo sul fatto che Vonn possa correre con gli uomini, ma allo stesso tempo pronto a chiamarsi fuori e a respingere responsabilità in caso di incidenti.

Lindsey Vonn ©Agence Zoom

APRIPISTA? – Potrebbe dunque arrivare una controproposta all’USSA, ovvero quella di fare partire Lindsey Vonn come ultimo apripista, ma questo le negherebbe la partecipazione alle gare di Coppa del Mondo femminili immediatamente successive, perché nei giorni precedenti la pista non può essere provata.

Tutto rimandato in Grecia, quando la FIS a maggio organizzerà il congresso.

Altre news

Ancora neve a San Pellegrino: salta anche il secondo superG

Ancora neve a Passo San Pellegrino. Questa mattina la Val di Fassa si è svegliata con una nuova fitta nevicata in corso e visibilità molto bassa. Condizioni decisamente peggiori rispetto a ieri, quando il cielo era a tratti sereno,...

Svelata To Tag, la mascotte dei Giochi Mondiali Universitari di Torino 2025

To Tag è pronto a conquistare il cuore di tutto il mondo. A Torino è stata presentata la mascotte dei XXXII Giochi Mondiali Universitari invernali di Torino 2025, nata dalla volontà di creare una connessione universale che vada al...

Inarrestabile Odermatt: 1001 punti di vantaggio a 10 gare dalla fine!

Henrik Kristoffersen ci ha provato, ha provato a mettere pressione a Marco Odermatt nella seconda manche del gigante di Palisades Tahoe, ma lo svizzero ha fatto il Marco Odermatt nel finale di gara, rifilando tre decimi nell'ultimo settore, per...

Odermatt appena davanti a Kristoffersen, poi ampi distacchi a Palisades Tahoe

Nuova trasferta oltreoceano per il settore maschile, che poco fa è sceso in pista per la prima manche del gigante di Palisades Tahoe. Negli Stati Uniti, altra strepitosa manche per l'elvetico Marco Odermatt, che chiude in 1'06"48 e di...