Caldo record anche in quota

0

Che faccia caldo lo sappiamo e sentiamo tutti. Temperature alte anche in quota, ne patiscono ovviamente anche i ghiacciai. A Tignes, è stata anticipata la chiusura dello sci (prevista il 4 agosto) già il 25 luglio proprio per le condizioni del ghiacciaio della Grande Motte. A Zermatt il torrente Triftbach ha inondato il paese, non per la pioggia intensa ma sembra per lo scioglimento di un ghiacciaio interno; adesso la situazione è tornata alla normalità, ma le immagini sono certo impressionanti.
Non va meglio anche in alta quota. Non si contano i crolli di ghiaccio: come riporta www.meteolivevco.it ce ne è stato uno sul Rosa da Punta Gnifetti, in prossimità della via dei Francesi, registrata dalla webcam posizionata al Rifugio Zamboni.

© www.meteolivevco.it

E adesso sale l’allerta meteo per il fine settimane su tutte le Alpi: primi violenti temporali e grandinate a Nord Est, frane in Austria e in Veneto.

La SP 49 di Misurina, adesso riaperta ©Facebook Veneto Strade Spa

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.