C donne quasi fatta: dentro Pirovano e Galli

Saranno in sei le azzurrine?

Giorni caldi per la formazione delle squadre C. Abbiamo già parlato del settore maschile, di tecnici e atleti, ancora discussioni intorno alla compagine femminile. Tuttavia sembra che anche per le ‘azzurrine’ si stia raggiungendo la quadra. Cesare Pastore sarebbe in prima linea per la responsabilità del gruppo, ma anche Devid Salvadori ha ancora chance. Vedremo.

PROVIAMO A FARE I NOMI – Intanto saranno sicuramente della partita proprio due ex: Roberta Midali del Radici e la poliziotta Tatiana Nogler Kostner, grazie ai risultati conseguiti nel Gran Premio Italia. Quindi Jasmine Fiorano, tesserata Esercito, potrebbe avere ancora spazio: del resto è reduce da un infortunio e deve ancora poter dimostrare il proprio valore. Quasi sicuramente faranno parte del team anche Jole Galli dello sci club Livigno e la portacolori dello Sporting Campiglio Laura Pirovano, che parrebbe l’unica ’97 inserita. Dovrebbe poi esserci un sesto nome. Forse Martina Perruchon del Crammont Mont Blanc? Oppure Costanza Oleggini, già azzurra, e tesserata con il Val Vermenagna? Inoltre pare che vi sarà una lista di cinque-sei atlete che, coordinate dagli staff FISI, faranno alcuni stage dedicati allo slalom.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...