Buzzi lontano dai primi, ma fa il posto fisso in superG. Gara di Saalbach a Koeck

Un mix gioia e delusione per Emanuele Buzzi. A Saalbach l’azzurro ha perso per due punti la coppetta di superG, ma dall’altra ha conquistato il terzo posto, risultato che spalanca le porte della Coppa del Mondo. Il friulano nel superG odierno è rimasto lontano dai primi. In mente aveva senza dubbio il grande risultato, fare il posto fisso per il massimo circuito mondiale. La stoccata è arrivata grazie al 17° posto odierno. Buzzi ha concluso la prova a 1”30 dalla vetta, occupata dall’austriaco Niklas Koeck (1.33.71). Un risultato certamente inferiore rispetto all’andamento stagionale dell’azzurro, ma davvero importante per il primo grande traguardo raggiunto. Seconda posizione per il norvegese Adrian Smiseth Sejersted, staccato di 37/100, con terzo l’austriaco Daniel Hemetsberger, a 50/100. Giornata sottotono per l’Italia. Il migliore degli azzurri è stato Paolo Pangrazzi, tredicesimo a 1”09.

BOSCA NON RIESCE A FARE IL POSTO – Diciannovesima posizione per Guglielmo Bosca. Anche il valdostano dell’Esercito era in lizza per fare il posto fisso. Ma con il risultato odierno l’obiettivo è sfuggito. ‘Gugu’ ha concluso sesto, con 227 punti, contro i 270 dell’austriaco Christian Walder (terzo). Ventunesimo Silvano Varettoni, a 1”55, ventitreesimo Luca De Aliprandini, a 2”06, fuori da trenta Michelangelo Tentori, mentre è uscito Riccardo Tonetti. Squalificato Matteo De Vettori.

LEGGI ANCHE

LE ULTIME NOTIZIE