Buona la prima per SKIDS, The Snow Festival

Buona la prima per SKIDS, The Snow Festival: all’esordio a Monte Cavallo hanno partecipato quasi 360 ragazzi e ragazze, tutti vincitori, che si sono divertiti e hanno vissuto un fine settimana sugli sci indimenticabile. Alla presenza di Manfred Mölgg, Denise Karbon, Sam Maes, Tobias Kastlunger, Fritz Dopfer e Alex Schmid i partecipanti di 42 sci club di 7 diverse nazioni, che hanno vissuto un festival dello sci per eccellenza. Gli eventi si sono susseguiti a ritmo serrato: inaugurazione, sfilata, slalom gigante, tiro alla fune, giochi di abilità, pasta party, tavola rotonda e l’emozionante slalom parallelo.

© Harald Wisthaler

Il festival SKIDS si è aperto con una sfilata di sci club nel centro storico di Vipiteno, poi spazio al gigante: Jana Gschnitzer del WSV Sterzing ha vinto la categoria U8 femminile, Simon Stuffer del WSV Brixen quella maschile; Sveva Di Gallo del Cortina è stata la migliore tra le U10 femminile, Aron Lanpacher del Tscherms è stato il più veloce tra gli U10 maschile. L’affermazione tra i Ragazzi è andata a Marie Unterthurner del Riffian e a Yuri Colturi del Golden Team Ceccarelli. Emma Mussner del Gardena ha vinto nella categoria U14 femminile, Nicolò Gios del Gallio in quella maschile.

© Harald Wisthaler

La classifica a squadre è andata al Merano 2000 davanti allo Skiclub San Vigilio e al WSV Sterzing. Per permettere anche ai genitori di condividere la gioia dei figli, sabato sera è stata organizzata una tavola rotonda in cui Denise Karbon, Monika Niederstätter (psicologa dello sport) e Wolfgang Maier (membro del consiglio direttivo dell’Associazione tedesca di sci) hanno parlato del ruolo dei genitori nello sport agonistico. Il moderatore Fritz Dopfer, vicecampione del mondo di slalom, ha sintetizzato la discussione: i genitori devono accompagnare, sostenere, dare ai figli un nido, ma non devono assolutamente pianificare la loro carriera.

© Harald Wisthaler

Nello slalom parallelo di domenica, l’attenzione si è focalizzata sullo spirito di squadra. Ad aggiudicarsi la vittoria è stato lo sci club Gallio, davanti al Cortina e al TG Meran: i vincitori potranno dare un’occhiata dietro le quinte della Coppa del Mondo in Alto Adige (Val Gardena, Plan de Corones e Alta Badia). Alla vigilia sono stati assegnati anche premi speciali, come ad esempio stage di sci con atleti di Coppa del Mondo presso l’Hotel Schneeberg di Ridanna, attrezzature complete fornita da Völkl o uno ski test per l’intero sci club. Un grande lavoro per il comitato organizzatore del WSV Sterzing, guidato da Sabrina Tavella. «Non è stato sempre facile: soprattutto gli ultimi giorni hanno richiesto uno sforzo notevole da parte nostra, ma tutto sommato siamo molto soddisfatti dell’esordio, anche se c’è sicuramente un grande potenziale per la prossima edizione».

© Harald Wisthaler

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...