Ecco la valdostana: «Sono stata anche fortunata, occasione da sfruttare»

Tre superG per agguantare un piazzamento tra le prime 25 della disciplina e, di conseguenza, un posto alle Finali di Meribel, fra due settimane. E chi l’avrebbe mai detto? Ventottesima a Skt. Moritz, 15esima a Bansko e poi, la Baviera. E’ cresciuta in fretta, in superG, Federica Brignone, sesta a Garmisch-Partenkirchen con pettorale n.5, nettamente il suo miglior risultato in questa specialità.



PAROLA ALLA VALDOSTANA
– «Sono veramente felice e senza parole – ci dice Fede -, non avrei mai pensato di entrare tra le prime dieci in Coppa del Mondo in superG. Sono stata anche fortunata a Garmisch-Partenkirchen, volevo sfruttare questa chance al 100% e credo di esserci riuscita. Ma non mi aspettavo niente, volevo solo sciare bene, divertirmi. Oltretutto non era proprio un superG per ‘gigantiste’, ma più favorevole alle velociste e questo mi rende ancora più felice. Adesso tappa veloce a Milano e poi si viaggia subito alla volta di Aare».