Brignone, Paris e gli altri protagonisti dei Carabinieri in passerella a Bolzano

Sfilata di campioni a Prowinter di Bolzano, sede anche delle premiazioni ufficiali degli atleti del Gruppo Sportivo Carabinieri. Tra i protagonisti saliti sul palco la doppia medagliata Federica Brignone, oro in combinata e argento in gigante ai Mondiali di Méribel e quarta nella classifica generale di Coppa del mondo di sci alpino. Riconoscimenti anche per Dominik Paris, Lisa Vittozzi (vincitrice della Coppa del mondo di biathlon nella specialità dell’individuale femminile e terza nelal classifica generale), Dominik Fischnaller (vincitore della Coppa del Mondo nel singolo dello slittino artificiale), Jole Galli (bronzo nel team event dei Mondiali di skicross), Lukas Hofer, Hannah Auchentaller, gli scialpinisti e tutti i giovani emergenti a livello giovanile.

«Per noi rappresentanti dell’Arma è stato un momento fondamentale per riconoscere l’impegno che questi ragazzi mettono in campo ogni giorno – ha detto il Maresciallo Maggiore Davide Carrara, Comandante della Sezione Sport Invernali del Centro Sportivo Carabinieri di Selva di Val Gardena –. Grazie alla loro determinazione è stato possibile superare a testa alta un inverno segnato da mille difficoltà». Durante la premiazione è stato assegnato un riconoscimento anche al campione olimpico dello sci di fondo Silvio Fauner, congedatosi proprio al termine di questa stagione.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...