Brignone: «La coppa di gigante era e rimane l’obiettivo»

Il gigante è la sua disciplina, «quella dove posso eccellere», poi spazio anche a discesa, superG e slalom. Federica Brignone prosegue sulla strada della polivalenza, ma farà delle scelte. Sì agli slalom che cadono nello stesso fine settimana dei giganti (non andrà a Levi o Zagabria…), no alle discese troppo semplici. «Ma l’obiettivo era e rimane la coppa in gigante – spiega la valdostana -. Questa stagione senza grandi appuntamenti mi piace, mi piace come tutte le altre». 

BENE A USHUAIA – Federica Brignone dopo due estati difficili, è ritornata in Argentina dove ha svolto un bel periodo di allenamento. In condizioni quasi mai uguali e spesso di adattamento. «Sono molto contenta – aggiunge -. Ho fatto un po’ di tutto, grandi volumi di allenamento: mi sono preparata per l’intera stagione e non ho pensato solo alla prima gara austriaca». 

SÖLDEN È SOLO LA PRIMA GARA – Ora si parla solo di Sölden, Federica Brignone ovviamente ci sarà ma guarda già oltre perché la stagione sarà lunga e articolata. «Anche quando le mie compagne si allenavano in gigante, io ho preferito lavorare più su velocità e slalom. Finalmente si parte, a me forse manca ancora qualcosina, ma ho ancora diversi giorni prima dell’opening».

Intanto le azzurre scieranno due giorni sul Rettenbach, poi capiranno come muoversi per ultimare la rifinitura in vista dell’opening di prossima settimana. 

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...