Bollé nominato per la 25a edizione del Webby Award

Bollé è stato nominato alla 25sima edizione dei Webby Award come miglior filtro per provare lenti. Il Webby Awards è la principale organizzazione internazionale che premia e onora l’eccellenza su Internet, presentato dall’Accademia Internazionale delle Arti e delle Scienze Digitali (IADAS) è considerato dal New York Times “la più alta onorificenza del web”.

Bollé, uno dei principali produttori di maschere, caschi e occhiali da sole ad alto contenuto tecnologico, è stato nominato per avere realizzato «Il migliore, più innovativo, efficace, creativo fra i filtri Social Media per lenti in grado di migliorare e fornire informazioni tramite post, storie, foto, video, indipendentemente dalla piattaforma». Bollé ha lanciato lo scorso inverno un filtro AR che ha consentito ai consumatori non solo di indossare virtualmente i caschi e gli occhiali Bollé, ma anche di provare a distanza la visione attraverso la sua esclusiva tecnologia di lente Phantom. Questo filtro ha cambiato il mondo della vendita al dettaglio, consentendo ai rivenditori di acquisire vendite a distanza senza nessun contatto. Il grande successo del filtro ha spinto Bollé ad ampliarlo alla collezione primaverile ed estiva, con a breve l’arrivo di una nuova versione per provare i nuovi occhiali.  

«Il filtro AR consente solitamente di provare virtualmente un prodotto per migliorare l’esperienza di acquisto. Nel caso di Bollé è prima volta che questo tipo di filtro viene utilizzato per fornire un’esperienza che consente di testare il prodotto nel proprio ambiente – ha affermato Louis Cisti, Vicepresidente Marketing globale di Bollé Brands -. Bollé offre un’alternativa per rispettare le nuove regole di distanziamento, consentendo al cliente di provare il prodotto e la tecnologia senza dover fare la fila o preoccuparsi delle distanze sociali. I clienti oggi chiedono esperienze di acquisto che riducano al minimo il contatto fisico.

Ovviamente, quando si ricercano prodotti premium le aspettative sono alte e il cliente si aspetta di poter vedere gli effetti tangibili del prodotto. Qui subentra il nostro filtro AR unico che consente al cliente di provare le performance della lente prima dell’acquisto». 

Bollé, in collaborazione con QReal e M7 Innovations ha sviluppato una tecnologia avanzata per esaltare esperienze di atleti ed appassionati di outdoor. Il filtro trasmette fedelmente la visone che si avrebbe indossando una lente Phantom di Bollé, disponibile su occhiali da sole e maschere da sci.  Provarla è semplice con il seguente QR code.

 

Altre news

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar da ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Telenovela finita. Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha...

La Svizzera ha scelto le condizioni di La Thuile per gli ultimi allenamenti

La Thuile si rivela anche sul finale di stagione una meta privilegiata per i top dello sci mondiale. In quest’ultima settimana di apertura, appena chiuso il Criterium Cuccioli con 600 giovani atleti da tutta Italia, ecco che il comprensorio...