Bollé e Tessa Worley: 15 anni di successi insieme

Era il 1960, quando Bollé ha lanciato le sue prime maschere da sci, da allora il marchio non ha smesso di crescere in performance per produrre la migliore attrezzatura possibile che aiuti gli atleti a raggiungere I’eceIIenza. Un anno fa, era Alexis Pinturault a trionfare conquistando la classifica generate della Coppa del Mondo e del Gigante. Quest’anno é Tessa Worley a chiudere in bellezza la stagione conquistando il globo di cristallo del Gigante con 4 podi di cui 2 vittorie e 5 Top 10.

Per più di 15 anni, Tessa Worley ha indossato i colori Bollé e non ha mai smesso di superare i propri limiti con grande impegno. Valori che il brand francese sostiene quotidianamente. La due volte campionessa del Mondo di gigante (2015 e 2017) ha assaporato la sua ricompensa poche ore dopo una para incredibile: «Sapevo che sarebbe stata una gara piena di sorprese ma non me lo aspettavo. Una vittoria in Francia, davanti al mio pubblico é il momento che ogni atleta sogna. Oggi c’é un lato sentimentale ed emotivo molto importante. Era un globo inaspettato, non pensavo di poter sciare a un livello cosi alto per tutta la stagione. Ringrazio Bollé per avermi supportato per cosi tanto tempo e per avermi fornito i migliori prodotti anno dopo anno, guesto globo é anche una ricompensa per l’intero team». Al settimo cielo anche il vice-presidente marketing Bollé, Louis Cisti: «Siamo estremamente orgogliosi di Tessa e di averla nella nostra famiglia. Si merita al 100% questa coppa. II contesto e la suspense attorno a questa finale hanno reso questo momento ancora più bello. Per 15 anni non ha mai smesso di superare i suoi limiti, sempre in cerca della curva perfetta, della corsa compiuta. Un atteggiamento che ricorda molto i valori che applichiamo quotidianamente nello sviluppo dei nostri prodotti. Oltre a essere una splendida atleta e concorrente, Tessa é una persona meravigliosa, molto stimolante, sempre disponibile e pronta a condividere con noi tutta la sua esperienza».

Altre news

Definite le squadre del Comitato Alto Adige

Linea di continuità, dopo i cambiamenti dello scorso anno nel Comitato Alto Adige. Christian Thoma continua a ricoprire il ruolo di responsabile della sezione sci alpino; in campo inoltre Christian Polig (VSS), Thomas Valentini (Grand Prix) e Thomas Rungg...

Gardena 2029, si decide il 4 giugno. Roda: «Grande lavoro condiviso da tutto il territorio»

Il 4 giugno in Islanda a Reykjavík alle ore 18 (20 italiane) la votazione al congresso FIS  per decidere l'assegnazione dei Mondiali di sci alpino del 2029. In prima linea la nostra Val Gardena che dovrà vedersela con la...

La Fisi incontra il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

La Fisi è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Dopo le parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, l’intervento del numero della Fisi Flavio Roda: «Oggi è una giornata che rimarrà nei nostri cuori e...

L’effetto Verdú sullo sci andorrano

Ad Andorra, adesso che la squadra di calcio è in piena zona retrocessione nella Liga spagnola 2 (la nostra serie B) lo sci è a tutti gli effetti lo sport nazionale del Principato. Non che prima lo sci non...