Berthod, il detentore

Non sta andando bene Marc, ma Adelboden ogni anno lo rivitalizza

E’ carico lo svizzero Marc Berthod. Nella conferenza stampa diretta da Benno Heer racconta la vittoria dello scorso anno: “E’ stato incredibile. Già due anni fa avevo trionfato in slalom con un pettorale proibitivo, e l’anno corso ho fatto mio il gigante più classico della Coppa del Mondo. Il bis? Certo, punto a vincere e parto determinato. Domani, come sempre, sarà importante la ricognizione, in quanto questa pista è da memorizzare in ogni angolo. Le parole d’ordine sono due, ossia tagliare e anticipare”. Il grigionese di St.Moritz parla del Chuenisbargli come la pista più impegnativa per il gigante: “la difficoltà sta nel ricordare ogni passaggio, perché ogni porta è diversa da interpretare”. Berthod poi ha ricevuto il quadro con l’impronta del suo piede, che il comitato organizzatore consegna ogni anno ai vincitori della tappa di Adelboden, giunta quest’anno alla cinquantatreesima edizione. 

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...