Berthod, il detentore

Non sta andando bene Marc, ma Adelboden ogni anno lo rivitalizza

E’ carico lo svizzero Marc Berthod. Nella conferenza stampa diretta da Benno Heer racconta la vittoria dello scorso anno: “E’ stato incredibile. Già due anni fa avevo trionfato in slalom con un pettorale proibitivo, e l’anno corso ho fatto mio il gigante più classico della Coppa del Mondo. Il bis? Certo, punto a vincere e parto determinato. Domani, come sempre, sarà importante la ricognizione, in quanto questa pista è da memorizzare in ogni angolo. Le parole d’ordine sono due, ossia tagliare e anticipare”. Il grigionese di St.Moritz parla del Chuenisbargli come la pista più impegnativa per il gigante: “la difficoltà sta nel ricordare ogni passaggio, perché ogni porta è diversa da interpretare”. Berthod poi ha ricevuto il quadro con l’impronta del suo piede, che il comitato organizzatore consegna ogni anno ai vincitori della tappa di Adelboden, giunta quest’anno alla cinquantatreesima edizione. 

Altre news

Raffaelli: «Voglio portare le istanze della base in via Piranesi»

Massimo Raffelli, 56 anni aostano e laureato in economia aziendale, da 14 anni è presidente dello Sci Club Aosta. Il 15 ottobre ha deciso di candidarsi nel ruolo di consigliere federale. Eccolo: «Vengo dalla base e con lo sci...

Atomic e Falconeri Ski Team proseguono insieme: siglato accordo fino al 2025

Atomic prosegue nella sua politica di stretta partnership con alcune delle più importanti realtà italiane che si contraddistinguono per l’impegno nel diffondere la pratica dello sci agonistico. Alla luce di questo, l’azienda ha rinnovato l’accordo di collaborazione per tre...

L’impegno di Sima continua

Enzo Sima è pronto per restare in consiglio federale. Il friulano ha scelto di sostenere Alessandro Falez come presidente e subito spiega le sue ragioni: «Innanzitutto il mio impegno per la Fisi continua, ho a cuore questo mondo. Abbiano...

Da Soelden a Soldeu, tante occasioni per staccare un biglietto e assistere alla Coppa

La prima neve è arrivata, i ghiacciai stanno riaprendo, le squadre stanno ultimando le lunghe trasferte oltreoceano e si apprestano ormai - chi prima e chi dopo - a rientrare e a fare ritorno sulle nevi europee. Ormai si...