Beretta guarda avanti e si tessera con il Madesimo

Basta Esercito, ma Carlo gareggerà ancora

«Ma quando apre lo Stelvio? Ho voglia di sciare, ho sempre più voglia». Questo è Carlo Beretta, questo potrebbe essere uno slogan per i Senior, la categoria per eccellenza più disagiata nello sci. Per inciso, gran bel paradosso…agonisti dopo i vent’anni spesso obbligati ad abbandonare l’attività. Carlo, lecchese di Ello classe 1992, non è stato inserito nel gruppo sportivo dell’Esercito.

DALL’ESERCITO AL CIRCOLO SCIATORI MADESIMO – E così si congederà nel giro di un mese dal corpo militare, ma non molla certo l’attività agonistica. Anzi. Eccolo il lecchese: «Vado avanti, ho ancora desiderio di confrontarmi, di gareggiare. L’anno scorso ho fatto alcune belle manche, alcune belle gare. Penso all’Abetone, a Pila in un paio di occasioni. In gigante sono cresciuto, per il 2015-2016 mi concentrerò in particolare su porte larghe e superG». Beretta, che due anni fa era in squadra azzurra, si tessererà con il sodalizio che lo ha visto muovere i primi passi sulla neve. Farà parte del Circolo Sciatori Madesimo, il club presieduto da Domenico Melara, e seguito ancora con più attenzione dal fedele Davide Pedroncelli.

‘PEDRO’ CI CREDE – E sentiamo il ‘Pedro’: «Ci proviamo almeno un altro anno. La sfida di Carlo è entusiasmante e io credo che fra gigante e superG ci potremo togliere delle soddisfazioni. Partiremo dallo Stelvio con il team Giovani del Circolo dove c’è anche Giulia Lorini, poi da metà agosto stiamo valutando di gareggiare fra Australia e Nuova Zelanda». Occhio, la terribile coppia Berry&Pedro pare faccia proprio sul serio!

Altre news

Goggia senza limiti: «Volevo la doppietta, ci sono riuscita»

Non bastava vincere. Sofia Goggia vuole la perfezione. Lo aveva promesso ed eccola oggi ancora in trionfo sulla Men's Olymouc - East Summit di Lake Louise. «Si può fare meglio», diceva ieri. Eccola, aveva ragione. Domina ancora in Canada...

Missile Goggia colpisce sempre: doppio trionfo a Lake Louise

Che andare. Diciannove vittorie in Coppa del Mondo (14 in discesa) e oggi doppietta stagionale sulla Men's Olympic /East Summit di Lake Louise (5 vittorie sul pendio canadese). Sofia Goggia fa paura. Non viene fermata dal vento che soffia...

E’ Kilde l’uccello predatore: battuto ancora Odermatt. Marsaglia 16°

Birds of Prey, nome della pista di Coppa del Mondo di Beaver Creek, significa uccelli da preda. Ed è il norvegese Aleksander Aamodt Kilde l'uccello predatore sulle nevi del Colorado., che porta a quindici i successi nella massima serie...

Gardena, semaforo verde per la 55a Coppa del Mondo

La Coppa del mondo di sci sulla Saslong si aprirà, come da tradizione, venerdì 16 dicembre con il superG. Sabato 17 dicembre, invece, si svolgerà la classica discesa, che sarà la 100a gara di Coppa del mondo in Val...