Sembra ieri, invece sono passato dodici lunghi e intensi anni. Di vittorie, podi, medaglie e coppe. Anche di momenti difficili, perché la vita di un atleta è quella di un guerriero. Sembra ieri. Eravamo lì dodici anni fa al suo fianco a celebrare quella sua prima medaglia iridata, quell’argento in slalom proprio in questo angolo di Svezia, proprio qui ad Åre, proprio in una rassegna iridata. E adesso ci risiamo Manfred Moelgg. Siamo andati a trovarlo nel suo appartamento alla vigilia dell’ultimo atto di questo Mondiale ed ecco cosa ci ha detto nel video il ladino di Mareo. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.