Arber, la 'solita' Schild trionfa in slalom

Manuela Moelgg recupera dodici posizioni e chiude quarta

Ancora Marlies Schild. La campionessa austriaca si porta a casa un altro successo fra le ‘porte strette’ dello slalom, questa volta nell’appuntamento tedesco di Arber-Zwiesel. Originariamente era in programma il gigante, ma gli organizzatori hanno optato per lo slalom perchè oggi le previsioni davano forte vento. Alla fine una gara caratterizzata da una neve che si ‘segnava’ già nella prima frazione, un vantaggio insomma partire fra le prime. La Schild ha preceduto sul podio la slovacca Veronika Zuzulova e la finlandese allenata dalla coppia italiana ‘Thoma&MorettiTanja Poutiainen. Manuela Moelgg ha recuperato addirittura dodici posizioni nella seconda manche e chiude al quarto posto, nonostante il distacco dal primo posto sia notevole: sessantatre centesimi dal podio e 2.41 da ‘Sua Maestà’ Marlies Schild.  Esce nella prima manche Sabrina Fanchini, non qualificata invece Chiara Costazza. Irene Curtoni dopo il ventunesimo posto della prima sessione esce, quindi in classifica c’è Nicole Gius sedicesima. Domani in programma il gigante. Le previsioni non sono buone…vediamo. Con il gigante di Arber ed il doppio appuntamento maschile a Hinterstoder, il dt Claudio Ravetto ufficializzerà i nomi per i Mondiali di Garmisch.

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...