Ancora cadute e infortuni a Kvitfjell: Sarrazin salta le due gare, trauma al polpaccio. Azzurri a caccia di Odermatt

Il norvegese Sejersted cade e si fa male, stesse sorti per il francese Maxence Muzaton e ancora per Cyprien Sarrazin. La Coppa del Mondo maschile perde altri protagonisti, non si sa ancora per quanto tempo. Una caduta dietro l’altra nelle difficili prove della discesa di Kvitfjell. E la Federsci francese, in un bollettino, ha confermato che Muzaton ha riportato un trauma alla gamba sinistra e alla spalla destra, mentre Sarrazin soffre di un problema al polpaccio della gamba sinistra e sono in corso ulteriori accertamenti. Per certo non ci sarà al via delle gare di sabato e di domenica. E quindi porta spalancata per Marco Odermatt, ma ci mettiamo pure la squadra italiana, che ha ben figurato negli allenamenti ufficiali, seppur difficili e accorciati.

Gli organizzatori sono stati costretti a ridurre la lunghezza del tracciato a causa dell’intensa nevicata caduta nelle ultime ore, alzando il traguardo al Russi Jump, per un taglio complessivo di circa 40″ di pista, e l’allenamento stesso è stato interrotto a lungo. Alla fine il miglior tempo è stato siglato dal francese Ken Caillot (pettorale numero 65) in 49″63 davanti al connazionale Adrien Fresquet (pettorale numero 60) di 14, terza posizione per Dominik Paris a 19 centesimi, quarto Guglielmo Bosca per 24 centesimi davanti al canadese Cameron Alexander e all’austriaco Ralph Weber, settimo Mattia Casse a 44 centesimi. Segue Christof Innerhofer ventesimo a 64 centesimi. Più attardati Pietro Zazzi, Florian Schieder, Nicolò Molteni, Gregorio Bernardi e Marco Abbruzzese.

Domani la discesa, con partenza alle 12 e diretta su Rai Sport ed Eurosport. Saranno due gli azzurri in pista per il loro grande esordio in Coppa del Mondo. Si tratta dei piemontesi Marco Abbruzzese e di Gregorio Bernardi, fresco vincitore del titolo italiano di discesa e della medaglia d’argento ai Mondiali Juniores di Châtel.

Altre news

Scatta il 3° Race Future Club in collaborazione con Fisi e Fondazione Cortina

Scatta a Cortina d'Ampezzo il Race Future Club atto numero 3. Stiamo parlando dell'iniziativa di Race Ski Magazine riservata ai migliori 14 Allieve/i e 10 Ragazze/i scaturiti dai risultati di Top 50, Alpe Cimbra, Campionati Italiani di categoria e...

A Les 2 Alpes il primo Summer Ski Camp con Lara Colturi

Lara Colturi e il suo primo Summer Ski Camp, una opportunità di allenamento per i giovani sciatori. Il camp è rivolto a ragazze e ragazzi dai tredici ai sedici anni (anno di nascita dal 2008 al 2011), e proposto in...

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...