La milanese: "Un segnale diverso, mi candido fuori da ogni schieramento"

"Durante la campagna elettorale della Fisi a livello nazionale, entrambe le parti mi hanno offerto un posto in consiglio come portavoce atleti. Credo che quel ruolo non sia più indicato per me, ho detto no grazie. Tuttavia nella mia testa c’è sempre stata in questi ultimi anni la volontà di impegnarmi in prima persona, per questo ho deciso di dare la mia disponibilità per le Alpi Centrali", afferma Claudia Giordani, già slalomista azzurra con tre vittorie in carriera e oggi socia di Slalom, una società di comunicazione che ha sede a Milano. Continua Claudia: "Voglio dare tuttavia un segnale di discontinuità, dare un segnale diverso. Questa campagna elettorale parte per me con la consapevolezza che sarà difficile scardinare gli schemi precostituiti, parto fuori da ogni logica di schieramento, ma sono decisa ad andare fino in fondo. Non ho paura, è un atto di coraggio, adesso mi piacerebbe conoscere tutte le realtà delle Alpi Centrali, sono convinta che dialogando posso far valere le mie ragioni ossia meno ‘palazzo’, più valori dello sport e competenza. Il Comitato Alpi Centrali deve contare di più, da sempre è stato poco valorizato".