AlpeCimbra si prepara al grande evento: 40 nazioni già iscritte per le Fis Children

Manca ancora qualche conferma, ma ad oggi sono già 40 le nazioni che hanno inviato la loro richiesta di partecipazione all’edizione 2024 dell’AlpeCimbra Fis Children Cup, appuntamento irrinunciabile per le giovani promesse dello sci alpino che puntano ad approdare sul grande palcoscenico del Circo Bianco. Dall’evento giovanile trentino, infatti, sono transitati atleti del calibro di Alberto Tomba, Ingemar Stenmark, Primin Zurbriggen e Marc Girardelli fino a Lindsey Vonn, Marcel Hirscher, Henrick Kristoffersen, Dominik Paris, Sofia Goggia, Marta Bassino e Mikaela Shiffrin, giusto per citarne alcuni.

Da martedì 30 gennaio a sabato 3 febbraio sulle nevi di Fondo Grande a Folgaria torneranno a confrontarsi i migliori prospetti delle categorie under 14 e under 16, pronti a scrivere un’altra pagina del “mondialino” giovanile organizzato dallo staff capeggiato da Fabrizio Gennari. Un evento che, ormai da alcuni anni, ha trovato fissa dimora sulll’Alpe Cimbra e che, quest’anno, vivrà la propria 63ª edizione, la 53ª con validità di Criterium Internazionale.

A oggi sono già 42 i Paesi che hanno annunciato la loro presenza, con tutte le migliori nazioni del panorama dello sci alpino attese al via, tra cui spiccano le europee Austria, Norvegia, Svizzera, Germania e Finlandia, nonché Stati Uniti e Canada, oltre chiaramente all’Italia, sempre protagonista sulle nevi di casa. Ci saranno atleti provenienti da tutti e cinque i Continenti: detto della partecipazione delle rappresentative di Stati Uniti e Canada, ci saranno anche le altrettanto lontane Nuova Zelanda, Australia, Giappone, Argentina e Cile, a cui si aggiungono Marocco, Israele, Kazakistan e Kirghizistan e molte altre nazioni europee.

La formula rimarrà quella collaudata e apprezzata, con ragazzi e allievi chiamati a confrontarsi sia in slalom speciale che in slalom gigante sulle piste Martinella Nord e Agonistica, a Fondo Grande. Una location ideale sia per caratteristiche tecniche dei pendii di gara, sia per il pubblico, che potrà seguire dall’accogliente parterre lo sviluppo delle due prove. Rispetto alle ultime edizioni, non ci sarà il team event a squadre, in virtù dello slittamento di un giorno del programma. La fase internazionale del 2 e 3 febbraio sarà preceduta come sempre dalla cerimonia ufficiale d’apertura, che giovedì 1 febbraio vedrà sfilare in centro a Folgaria tutte le rappresentative nazionali presenti. Nel gennaio scorso il successo finale andò alla Germania, affiancata sul podio da Italia e Norvegia.

Altre news

Coppa Europa: Franzoni torna sul podio, è secondo nel superG di Loriot

La Coppa Europa maschile è a Sella Nevea, per due superG che recuperano gare annullate in precedenza. A vincere è stato il francese Florian Loriot in 1'09"76, con Giovanni Franzoni - rimasto in Europa - ottimo secondo, a sei...

Val di Fassa: tradizioni e cultura ladine sfilano a Moena e aprono la due giorni di Coppa

La due giorni di Coppa del Mondo del 24 e 25 febbraio rappresenta una straordinaria opportunità promozionale e di visibilità per la Val di Fassa, per far conoscere al mondo le sue incomparabili Dolomiti e le capacità organizzative. L’importante manifestazione...

De Leonardis vince la discesa di Pila; Granruaz prima nel Gran Premio Italia

Settore femminile di nuovo in pista per il Gran Premio Italia. Oggi, sulle nevi valdostane di Pila, giornata intensa con la disputa prima della prova cronometrata e poi di una discesa Fis, valida appunto per il circuito istituzionale femminile. La...

GPI Dicoflor all’Abetone: successo di Seppi su Hofer nel secondo gigante

Seconda giornata di gare all’Abetone per il Gran Premio Italia Dicoflor: ancora gigante, questa volta valido solo per il circuito Senior. Vittoria dell’azzurro della B, il finanziere Davide Seppi che chiude con 24 centesimi di margine su Alex Hofer,...