A Milano un murales dedicato a Federica Brignone

Il gesto sportivo come occasione di riscatto, per un quartiere e per le persone che lo popolano. Ovvero riqualificare le periferie ispirandosi ai valori dello sport. È questa l’eredità che il progetto di arte urbana vuole lasciare al quartiere Corba della metropoli lombarda (zona Lorenteggio, Milano sud-ovest), nato nel 1953 per ospitare sfollati e persone giunte in città dalle campagne in cerca di lavoro. Sulle facciate cieche e con la stessa geometria delle case popolari verranno realizzati dei murales dedicati agli sport olimpici, trasformando il quartiere in un distretto dell’arte, in avvicinamento ai Giochi Olimpici 2026. I primi sei sono già stati realizzati e il prossimo 19 maggio verrà inaugurata la nuova opera, dedicata alla campionessa di sci Federica Brignone, vincitrice, tra le altre, della Coppa del Mondo di sci 2020, unica atleta nella storia italiana a essere riuscita a guadagnare una coppa generale. Naturalmente l’atleta sarà presente all’evento per il taglio del nastro. L’opera di urban art misura – come tutte le altre – 10 metri x 12 ed è stata realizzata dall’artista STEREAL (Stefania Marchetto, street artist milanese) con il sostegno di Rossignol, il marchio leader nella produzione e commercializzazione di attrezzatura per gli sport invernali, che fornisce gli sci fin dall’inizio della carriera della campionessa valdostana. 

Il progetto Corba 5 Cerchi, realizzato dall’associazione Stradedarts di Milano, che collabora con molti tra i migliori artisti italiani legati al mondo dei Graffiti Writing e della Street Art, ha come obiettivo quello di dare vita a un museo urbano a cielo aperto, trasformando le 38 pareti delle case popolari a schiera del quartiere Corba in altrettante opere di Urban Art, dedicate agli sport invernali olimpionici. Il quartiere si trova tra il palaghiaccio Agorà e la futura fermata della metropolitana M4 Gelsomini. L’obiettivo principale è quello di trasformare lo storico quartiere popolare di Milano in un distretto dell’arte pubblica contemporanea unico, in grado di poter coinvolgere la comunità locale, le associazioni di quartiere e tutte le famiglie residenti. Il progetto è in collaborazione con Brand for the City, realtà che si occupa di coinvolgere i brand in progetti di ripensamento e rigenerazione delle città. 

Altre news

Tanto azzurro nell’ascesa di Dzenifera Germane

«Tutti dicono che ha sempre sciato in Austria, ma lei ha davvero iniziato in Lettonia». Così precisa subito Simone Calissano, parlando di Dzenifera Germane, visto che il tecnico piemontese dall’ultima stagione segue la ventunenne lettone con l’Apex2100 International Ski...

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...