Merlo e Moelgg

Per anni colonne della mitica squadra di slalom italiana. Patrick Merlo, per tutti Luzzo, in prima battuta, ma anche Moelgg junior, Michi, non è certo da meno nell’affilare lamine che contano. Luzzo con tutti o quasi. Da Giuliano Razzoli, con cui ha vinto l’oro olimpico nel 2010, a Giancarlo Bergamelli, Alan Perathoner, Edoardo Zardini, Patrick Thaler fino ai più giovani come Tommaso Sala e Giordano Ronci. Michael con l’inseparabile fratello Manfred e poi anch’egli angelo custode del nonno di Sarntal, Thali. Nonostante il gruppo azzurro Coppa del Mondo di slalom è fra i più solidi come staff, anche qua ci sono stati dei cambiamenti nelle ultime stagioni.

CON I RAGAZZI DI SWISS SKI – Merlo inizia così la terza stagione con Swiss Ski: ecco il terzo anno alla corte dell’ItalSvizzera, da due è inerito nello staff di Coppa Europa e affianca così Reto Schmidiger e Marc Rochat, ma in inverno farà parte del team di Coppa del Mondo di Matteo Joris. E anche per Moelgg inizia l’avventura elvetica, sempre con la compagine che si cimenta nel circuito continentale. Fischer ha scelto di non affiancare più a Manfred uno skiman, così Michi ha salutato e ha scelto di sposare la causa svizzera. Insieme per dieci anni con gli azzurri delle porte strette Merlo e Moelgg, ecco adesso l’avventura in un’altra nazione. Michael Moelgg si prenderà cura di Sandro Jenal, Daniele Sette, Pier Bougnard e Semyel Bissig. «L’avventura continua e quest’anno ritrovo nel staff Michi con cui ho diviso tante battaglie e girato il mondo», ci dice Merlo. «Luzzo? Un amico, uno che non si è mai tirato indietro quando ho iniziato e mi ha sempre dato consigli utili», afferma Michi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.