Brignone: «Cantiamo l’inno a squarciagola». Goggia: «Ho fame di risultati». Bassino: «Emozionante»

Fede, Sofi, Bax. Un trio gigante ad Aspen, un’Italia femminile da record nella Coppa 2016-2017, certificato dal primo posto nella classifica per Nazioni, mai vinta fino a oggi. Ecco intanto le impressioni delle tre azzurre al parterre del Colorado.

Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino, un abbraccio infinito ad Aspen (@Zoom agence)
Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino, un abbraccio infinito ad Aspen (@Zoom agence)

FEDERICA BRIGNONE – «Cantiamo l’inno a squarciagola. E’ stato davvero un finale incredibile, perché non sapevo che Sofia e Marta fossero prima e seconda. Ho tagliato il traguardo, ho visto luce verde e ho esultato. Poi mi sono girata e ho visto tutti correre verso di me. E’ stata davvero un’esplosione di gioia incontenibile. A livello personale, sono molto contenta di terminare la stagione con il massimo del risultato. Ho lavorato moltissimo per mantenere la forma per tutta la stagione e per non crollare. Così è stato e sono davvero molto contenta di chiudere nel migliore dei modi».

Federica Brignone, quinta vittoria in carriera (@Pentaphoto)
Federica Brignone, quinta vittoria in carriera (@Pentaphoto)

SOFIA GOGGIA – «Potrei dire “We made America great again”! Abbiamo monopolizzato il podio ed è stato molto bello poterlo condividere il tutto con le mie compagne di squadra. Ho fatto una brutta prima manche, ma la verità è che mi sento un po’ sfasata dalla caduta nel superG. Mi fa male un po’ la testa quando scio, non sto benissimo. Ho fatto una seconda manche tutta col cuore. Ho gettato il cuore oltre l’ostacolo e poi sono andata a riprenderlo. Ed è arrivato il tredicesimo podio. Sono davvero riconoscente per quello che ho. Spero che questo livello di consapevolezza sia il punto di partenza della prossima stagione. Difficile sarà riconfermarsi. Partirò certamente con altre pressioni e altre attenzioni, ma resterà la fame di risultati che ancora ho e l’essenza dello sport che amo. Quando tutto ciò non ci sarà più, vorrà dire che sarà arrivato il momento di smettere».

Sofia Goggia, Federica Brignone e Marta Bassino sul podio ad Aspen. La storia si compie il 19 marzo 2017 (@Pentaphoto)
Sofia Goggia, Federica Brignone e Marta Bassino sul podio ad Aspen. La storia si compie il 19 marzo 2017 (@Pentaphoto)

MARTA BASSINO – «Oggi è stato veramente molto emozionante. Quando sono arrivata e mi sono vista seconda dietro Soffia, un po’ ci ho sperato, nella tripletta. Non potevo terminare la stagione meglio di così. Questi risultati mi danno tutta la fiducia possibile nella squadra, in come sto sciando, per il prossimo anno. Già in questa stagione ho dato segni di miglioramento sia in superG che in combinata e per l’anno prossimo mi ci voglio dedicare un po’ di più».

Italia femminile prima nella classifica per Nazioni (@Pentaphoto)
Italia femminile prima nella classifica per Nazioni (@Pentaphoto)

Altre news

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...

Mowinckel saluta l’agonismo al termine della stagione

Sono le ultime gare della carriera per Ragnhild Mowinckel, che questa mattina ha annunciato l'ormai prossimo ritiro. Finirà la stagione, poi la trentunenne norvegese saluterà il mondo delle gare. Ha trascorso 14 anni nella squadra norvegese, 12 nel circuito...

Manuel Feller cala il poker: suo anche lo slalom di Palisades Tahoe. Sesto Vinatzer

Ancora Manuel Feller, quarto sigillo in stagione in slalom. Una vittoria, quella dell’austriaco a Palisades Tahoe, tutta in rimonta: terzo a metà gara mette pressione ai primi due con una manche delle sue di questi tempi: all'attacco, ma con...