Il parterre di Yuzawa Naeba, località che torna a ospitare la Coppa
Il parterre di Yuzawa Naeba, località che torna a ospitare la Coppa ©Agence Zoom

Finalmente gigante. Questa notte si torna a gareggiare nella disciplina principe dello sci alpino. Una disciplina che non si vede da tanto, troppo tempo. I gigantisti non indossano un pettorale di Coppa del Mondo dal 20 dicembre 2015, quando il Circo bianco fece tappa in Alta Badia. Poi tutta una serie di rinvii e cancellazioni dovuti al maltempo. In mezzo è saltato il gigante di Adelboden, che verrà recuperato a Hinterstoder, poi quello di Garmisch, inserito proprio questa mattina a Kranjska Gora. Insomma, un calendario rivoluzionato per i gigantisti. Questa notte torneranno in pista in Giappone, in una gara ‘oscura’ dal punto di vista della visibilità. Si correrà infatti alle 10 e alle 13 locali, che significa alle 2 e alle 5 ore italiana.

GIAPPONE – Come detto si corre in Giappone. La Coppa del Mondo maschile non gareggiava dal 2006. In quella occasione si svolse uno slalom a Shigakogen. Per trovare l’ultimo gigante bisogna tornare indietro fino al 2001, quando Hermann Maier vinse sempre a Shigakogen. È storia invece la località dove si correrà stanotte. La Coppa del Mondo non raggiunge Yuzawa Naeba dal 1975. In Giappone, dal 1973, sono stati corsi undici giganti, questa notte il dodicesimo.

QUALI I FAVORITI? – Più difficile del solito fare i pronostici. Con una pausa così lunga si sono persi tanti riferimenti, quasi sicuramente anche tra gli atleti. Certamente conosciamo i soliti noti. L’austriaco Marcel Hirscher, il norvegese Henrik Kristoffersen, i francesi Victor Muffat-Jeandet e Alexis Pinturault, i tedeschi Fritz Dopfer e Felix Neureuther. Tutti atleti che anche senza giganti abbiamo visto almeno in slalom a Schladming, Kitzbuehel e qualcuno anche nelle discipline veloci. Questi potrebbero essere i nomi da podio, i soliti nomi da podio, con Hirscher in prima linea, sempre più lanciato verso la storia, verso la quinta sfera di cristallo assoluta. Non vedremo al cancelletto di partenza Ted Ligety, infortunatosi nei giorni passati al ginocchio.

GLI AZZURRIL’Italia schiererà alla partenza otto atleti: Roberto Nani, Florian Eisath, Riccardo Tonetti, Manfred Moelgg, Luca De Aliprandini, Andrea Ballerin, Massimiliano Blardone e Simon Maurberger. In questi giorni gli azzurri si sono allenati a Naeba. Nonostante le abbondanti nevicate sono riusciti a fare qualche giro di gigante. «Siamo pronti per questa gara – dice Raimund Plancker -, mi aspetto di vedere lo stesso atteggiamento che abbiamo avuto nella prima gara di stagione, questo è importante».

LA PISTA – Come detto ha fatto davvero tanta neve in questi giorni. La pista è stata lavorata in continuazione, oggi i gigantisti hanno effettuato la sciata in pista. «C’è ancora neve da spostare – prosegue il tecnico azzurro -. Stanno continuando a togliere e spostare mucchi, ora sta facendo abbastanza caldo, domani danno tempo incerto, forse qualche goccia di pioggia, sono pronti con il sale». Gigante strano? «I più forti si adattano e vincono lo stesso…».

ORARI – Gare alle 2 e alle 5 ora italiana. Diretta televisiva su RaiSport 1 ed Eurosport 1.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.