Una Franco Berthod ghiacciata e all’ombra, condizioni difficili a La Thuile

La Franco Berthod di La Thuile si è forse presentata in una delle condizioni più difficili, specialmente se viene affrontata per la prima volta. Ieri sera lungo il tracciato che ospiterà la Coppa del Mondo pioveva piuttosto forte. Questa mattina il manto nevoso era spaventoso: duro, mosso, condizioni davvero estreme. Tanto che le azzurre sono andate con i piedi di piombo. Tre-quattro giri di allenamento in superG, ma non su tutta la pista da gara. Il primo muro della ‘3’ è infatti rimasto aperto al pubblico; le azzurre hanno sciato sul muro della ‘2’ per poi entrare solo successivamente sull’ultimo tratto della Franco Berthod. Dicevamo, un training iniziato con molta calma. Qualche giro di riscaldamento, poi la prima run tutte rigorosamente vestite. Nadia Fanchini ha addirittura optato per lo sci da gigante. Poi la confidenza è aumentata e le azzurre hanno sciato in tuta da gara. In pista Nadia ed Elena Fanchini, Johanna Schnarf, Elena Curtoni, Verena Stuffer, Daniela Merighetti, Federica Brignone, Sofia Goggia e Marta Bassino, seguite dai tecnici Giovanni Feltrin, Marco Viale, Damiano Scolari e Much Mair. Assente invece Alberto Ghezze, bloccato con il male alla schiena.

Marta Bassino a La Thuile ©Andrea Chiericato
Marta Bassino a La Thuile ©Andrea Chiericato

IN PISTA ANCHE COLETTI – Anche la monegasca Alexandra Coletti ha lavorato con la squadra azzurra. Anche per lei qualche giro di allenamento.

VONN ASSENTE – In Valle d’Aosta stanno sciando anche le americane, ma la regina Lindsey Vonn non si è vista. Qualcuno dice che arriverà, altri dicono che preferisce raggiungere Garmisch, almeno che la Franco Berthod non sia in ottime condizioni. Insomma, la squadra americana è arrivata e ha sciato, la regina no. Ma niente superG per loro, solo qualche curva in pista, qualche porta per assaggiare il terreno e niente di più.

PISTA ALL’OMBRA – La pista è impegnativa, rimane tutta all’ombra e a metà mattina è arrivata anche qualche folata di vento freddo. In tutto il comprensorio un sole più che primaverile, la ‘3’ e la ‘2’, tutte all’ombra. E proprio questo fattore, mescolato alle condizioni della neve, fa si che la pista diventi tosta e/o impossibile.

DOMANI DISCESA – Domani si proverà la discesa libera, per qualcuno sarà l’ultimo giorno, altre si fermeranno fino a mercoledì, poi destinazione Garmisch, fatta eccezione per Marta Bassino.

Altre news

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...

Grande festa di chiusura per il Comitato Alto Adige

Tempo di festa, visti anche i risultati, per la tradizionale chiusura stagionale del Comitato Alto Adige. Qualche numero: nello scorso inverno in programma una decina di eventi di Coppa del Mondo; le atlete e gli atleti hanno ottenuto una...

Asiva in festa a Gressan, 150 premiati. Mosso: «Contenti della stagione, i nostri progetti funzionano»

Sono stati 150 i premiati all'annuale festa dell'Asiva, disputata sabato all'area verde di Gressan, una manciata di chilometri più in là di Aosta. Un pomeriggio di premiazioni, utile anche a tracciare il bilancio della stagione, definita positiva dal presidente...

Ultimi due giorni per sciare sul versante italiano di Breuil-Cervinia. Da lunedì prosegue lo sci estivo in terra elvetica

Apertura da ottobre a inizio giugno. Breuil-Cervinia domani, domenica 9 giugno, chiuderà le piste sul versante italiano, ma non gli impianti di risalita che continueranno a funzionare per il proseguimento della stagione estiva. La pista “6”, servita dalla seggiovia Bontadini,...