Kitzbuehel, il pagellone di Race

Ecco le pagelle dopo l’intenso fine settimana di Kitzbuehel.

SuperG, 22 gennaio

Dominik Paris, voto 8:  Ottimo in superG, peccato quell’errore dove si è piantato, e bravo anche in combinata, su una pista difficile e certamente non adatta alle sue caratteristiche. Paris con un po’ di peripezie è settimo, dopo il quinto posto nel superG del mattino. Occhio che il podio non è lontano. Colpo in canna.

Mattia Casse, voto 7,5: Peccato non averlo visto in discesa dopo aver brillato nelle prove. Casse è comunque settimo sulla pista regina di Kitzbuehel. Grande risultato che lo lancia definitivamente fra i big. Attestato di maturità rilasciato dalla Streifalm.

Riccardo Tonetti, voto 7: Tonetti si butta in superG per fare la combinata alpina; decimo alla fine, suo secondo miglior risultato in carriera. Altra bella gara per Ricky, che riesce a esprimersi in più discipline. Polivalente.

Peter Fill, voto 7: Anche lui bravo e determinato in superG, nel giorno delle 300 presenze in Coppa del Mondo. Con questa gara Pietro termina la carriera. La prima però…

Guglielmo Bosca, voto 6: Che può anche diventare 6.5 perché esordire sulla Streifalm e provarci subito non è cosa da tutti. Peccato per l’uscita nello slalom della combinata. Comunque applausi per l’esordio nel tempio tirolese. Emozione.

Christof Innerhofer, voto 5: Non va oltre la ventunesima posizione. Prestazione da dimenticare. E da cancellare subito.

Davide Cazzaniga e Emanuele Buzzi, voto 5: Non pervenuti, ma c’è la scusante delle ‘prime armi’ per dare mezzo voto in più…

Matteo Marsaglia, voto 4,5: Non riesce più a entrare in zona punti, anche in Coppa Europa tribola. Che succede Matte?

Silvano Varettoni, voto 4,5: Ancora troppo poco, dovrebbe essere decisamente più avanti, invece continua a inseguire. Vedi Marsaglia.

Werner Heel, voto 4: Vedi Marsaglia e Varettoni. E’ incalzato addirittura da Guglielmo Bosca, che è alla sua prima presenza nella massima serie…

Paolo Pangrazzi, voto 4,5: E’ arrivato qualche punticino nella combinata, ma in velocità non riesce assolutamente ad esprimersi.

Discesa Libera, 23 gennaio

Peter Fill, voto 10 e lode: Possiamo dare anche 11? E’ una leggenda, è entrato nella storia dei magnifici che hanno alzato le braccia al cielo ai piedi della Streif, davanti a 45.000 persone. Esperienza e coraggio. Ulisse e Achille.

Dominik Paris, voto 5: Ci aspettavamo di più. Per uno che ha già vinto Kitz non può certo bastare, facevamo grande affidamento alla classe corazziere della Val d’Ultimo. Delusione.

Christof Innerhofer, voto 5: Delusione numero due. Aspetti Inner e Domme, arriva Pietro. Voltare pagina ragazzi, anzi campioni.

Werner Heel, voto 5,5: Dice poco un ventiquattresimo posto…

Davide Cazzaniga, Matteo Marsaglia, Mattia Casse, Siegmar Klotz e Silvano Varettoni, senza voto: Gara sospesa al 30 e quindi non partiti

Slalom, 24 gennaio

Giuliano Razzoli, senza voto: «Si è fatto male nel momento che aveva preso la scia di Kristoffersen e Hirscher», per dirla con il suo allenatore Costazza. E per dirla con il capo allenatore Max Carca mentre vede Giuliano Senior: «Vinceremo Mondiali e Olimpiadi». Non mollare campione olimpico.

Patrick Thaler, voto 8: Il nonno salva-Italia, il nonno che c’è sempre, il nonno che non tradisce mai. Thali rientra nel primo gruppo. Assicurazione sulla vita.

Manfred Moelgg, voto 6,5: Decimo va bene, ma per Manni è un risultato transitorio. Dentro ha una voglia enorme di spaccare il mondo. Capitano di lungo corso.

Fabian Bacher, voto 6: Sufficienza da copione per l’esordiente. Anche se non si qualifica per la seconda sessione.

Giordano Ronci, voto 4,5: Rientra nella massima serie ma lui va al minimo. Riprovarci Giordà.

Andrea Ballerin, voto 4,5: Stagione iniziata molto bene, ma ora fa fatica il Ballero. Chi fa da se’ fa per tre?

Riccardo Tonetti, voto 4,5: Errore da atleta non esperto, ma lui esperto ora lo è. Polivalente addormentato (per un giorno)

Stefano Gross, senza voto: Il Sabo nazionale gareggia ma con un problema all’adduttore. Ingiudicabile.

Altre news

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...

Grande festa di chiusura per il Comitato Alto Adige

Tempo di festa, visti anche i risultati, per la tradizionale chiusura stagionale del Comitato Alto Adige. Qualche numero: nello scorso inverno in programma una decina di eventi di Coppa del Mondo; le atlete e gli atleti hanno ottenuto una...