Sulla Ganslern comanda Dopfer; Moelgg nono, Razzoli ko

Le ondulazioni della Streif con scarsa visibilità e i dossi della Ganslern che non perdonano. A Kitzbuehel le insidie non sono finite, sono sempre dietro l’angolo, anche in slalom. Dopo la discesa di ieri, anche oggi non sono mancate numeri, uscite di pista e purtroppo anche infortuni.

A comandare dopo la prima manche, tracciata dallo svedese Andersson (60 porte, 58 cambi di direzione, è il tedesco Fritz Dopfer, apparso forse l’atleta più fluido. Ha chiuso in 50.14, precedendo Mattias Hargin, lì a 18/100. Terzo posto provvisorio per Marco Schwarz, partito con il 21 e ormai non più una sorpresa, dopo il podio di Madonna di Campiglio.

INSEGUONO I FAVORITI – I favoriti della vigilia inseguono. Quarto posto pari merito per il russo Alexander Khoroshilov e per l’austriaco Marcel Hirscher, accolto dal boato del numeroso pubblico che anche oggi ha raggiunto il parterre di Kitz. Entrambi sono a 34/100 dalla vetta. Il leader della classifica di slalom Henrik Kristoffersen è decimo, a 83/100, uno in meno del suo compagno di squadra Sebastian Foss-Solevaag.

SI SALVA MOELGGManfred Moelgg è il migliore degli azzurri. Il ladino è nono a 65/100 centesimi e con una bella seconda manche può certamente ambire al podio. Il recupero è alla portata. Patrick Thaler ha concluso quattordicesimo, a 95/100. Stefano Gross (25°), infortunatosi a Pozza di Fassa durante la rifinitura, non è apparso sciolto. Al traguardo ha dichiarato che ha male e che fa fatica a fare le curve: accusa 1.53 dal leader provvisorio. Non qualificato Andrea Ballerin, squalificato l’esordiente Fabian Bacher. Fuori dopo pochissime porte un Riccardo Tonetti arrabbiato, out anche Giordano Ronci.

Giuliano Razzoli mentre viene trasportato in elicottero ©Andrea Chiericato
Giuliano Razzoli mentre viene trasportato in elicottero ©Andrea Chiericato

RAZZOLI IN OSPEDALE – Pronti, via. Giuliano Razzoli lascia il cancelletto di partenza per primo e la gara viene subito sospesa. Il reggiano è caduto, è stato soccorso e trasportato all’ospedale per ulteriori accertamenti. Dalle prime indicazioni si teme per la rottura del legamento posteriore del ginocchio sinistro.

Altre news

Sestriere si prepara per il ritorno della Coppa del Mondo

Martedì si è tenuto a Sestriere il sopralluogo della Fis in vista delle prossime gare di Coppa del Mondo che faranno tappa sulle piste della Vialattea sabato 22 e domenica 23 febbraio 2025. Come per l’ultima edizione ospitata a...

Osservati del Centro-Sud in allenamento a Les 2 Alpes

Destinazione Les 2 Alpes per il gruppo degli atleti Osservati del Centro-Sud, in pista per allenarsi con i tecnici della Fisi. Il direttore tecnico giovanile Paolo Deflorian ha convocato da lunedì 23 a sabato 28 giugno quindici uomini e otto...

Il team Nordica si allarga: entrano anche Saccardi e Canins

Dopo il rilancio ufficiale della scorsa stagione, Nordica continua a rafforza il suo team race con nuovi arrivi, su tutto l’arco alpino e in tutte le discipline. Jörg Ruedl, Racing Business Manager e il Racing Sport Manager Manfred Mölgg...

I ‘grandi infortunati’ al lavoro per il rientro

L’ultima stagione è stata costellata da tanti infortuni eccellenti. Compresi quelli in casa Italia con Sofia Goggia ed Elena Curtoni. Tutti al lavoro per il rientro, vediamo allora come sta andando il recupero degli atleti in giro per il...