Wengen, domani la mitica discesa sul Lauberhorn

Wengen è un posto unico. Leggendario, antico, fiabesco. Un mito. La sua unicità già nel raggiungere questa perla incastonata nell’Oberland Bernese. Sei obbligato a fermarti in macchina a Lauterbrunnen; per raggiungere poi Wengen c’è il trenino, che sale anche nel centro del paese, in quota, sulle piste, fino al ghiacciaio dello Jungfrau. Questa tappa svizzera di Coppa del Mondo è una ‘classica monumento’. Si chiama Lauberhornrennen e l’edizione è la numero 86. Oggi è andata in scena la combinata alpina, domani l’affascinante discesa sul Lauberhorn. Domani il programma prevede una prova dalla partenza tradizionale fino alla partenza della discesa della combinata, in quanto nei giorni precedenti i ragazzi non hanno mai assaggiato la prima parte. Dopo la mini prova, a seguire ricognizione. Tuttavia il programma sarà deciso domani mattina alle 7.50 da Markus Waldner della FIS e dall’intera giuria: c’è ancora probabilità infatti che il Lauberhorn possa essere mutilato.

PAROLA A PARIS – Dominik Paris, ottimo quinto oggi nella combinata alpina, non ha una preferenza particolare: «Il Lauberhorn è comunque una pista impegnativa sempre e comunque, vuoi se si parte in maniera tradizionale, vuoi se si attacca il pendio dalla zona dell’Hundschopf. I punti salienti? La Minhskante in contropendenza, la parabolica del Canadian Corner e la la curva denominata Kernen Esse. E io dico anche la curva finale che immette al traguardo, la Ziel-S. Ti bruciano le gambe, non devi perdere la concentrazione proprio nel finale». Se si dovesse partire dall’alto, siamo di fronte alla gara più lunga del Circo bianco. 4.362 metri di lunghezza, un dislivello pari a 1028 metri.

https://youtu.be/_Hb1sM2A7PQ

GLI AZZURRI – Domani saranno nove gli azzurri in gara. Christof Innerhofer numero 6, Peter Fill partirà con il numero 15, Dominik Paris 17, Werner Heel 29, Silvano Varettoni 35, Siegmar Klotz 42, Mattia Casse 45, Paolo Pangrazzi 49 e Davide Cazzaniga 53. Gli avversari i soliti. In prima linea i norvegesi Aksel Lund Svindal e Kjetil Jansrud. Poi i francesi Adrien Theaux e David Poisson, gli austriaci con in prima fila Hannes Reichelt. E tutta la squadra svizzera sul Lauberhorn si trasforma.

ORARI – La discesa di Wengen partirà alle 12.30. Diretta televisiva su Rai Sport 1 ed Eurosport 1. Lo spettacolo è assicurato.

Altre news

La federazione austriaca pronta a un’azione legale contro la Fis

La notizia ribalza dai media austriaci. L’Ösv, la federazione austriaca per intenderci, è pronta ad intraprendere un'azione legale contro la Fis. Motivo del contendere la centralizzazione dei diritti televisivi. Il presidente della Fis, Johan Eliasch nell’ultimo consiglio, ha fatto...

Goggia di nuovo sugli sci: «È stata durissima e non sarà facile»

Dopo quattro mesi di sofferenza, duro lavoro e fisioterapia, Sofia Goggia ha rimesso gli sci ai piedi. «È stata durissima e non sarà facile» scrive la bergamasca, che sta lottando contro l'ennesimo infortunio della carriera. Sci da slalom ai...

Tra piste in ghiacciaio e di atletica, tanti azzurri in raduno

Tra mare e montagna, tra piste da sci ancora in condizioni invernali e piste di atletica che iniziano a essere roventi. Entra nel vivo la preparazione delle Nazionali italiane, che da quasi un mese hanno ripreso ad allenarsi, in...

Già in vendita i biglietti per i Mondiali di Saalbach

Messe in archivio le finali di Coppa del Mondo, a Saalbach si pensa ai prossimi campionati del mondo che andranno in scena dal 4 al 16 febbraio 2025, mettendo già in vendita i biglietti per la rassegna iridata. First...