Riesch-Vonn, sfida a Levi nella prima manche

1
102

Dettano legge nella prima manche dello slalom

Riesch-Vonn e le altre. Almeno nella prima manche dello slalom di Levi. Decisivo il piano iniziale dove la tedesca e l’americana hanno fatto la differenza. Lindsey Vonn è stata la più veloce, Maria Riesch ha pagato solo otto centesimi, poi sul ripido ha recuperato, chiudendo al comando con due decimi e due centesimi.
Le altre: Tanja Poutianien, pettorale 1, alla fine paga 72 centesimi alla Riesch, quarta Anja Paerson, brillante all’inizio, finita poi a 94, quindi Michaela Kirchgasser, pettorale 22, a 96, Susanne Riesch a 97 e la rientrante Marlies Schild a 1"18. Ottimo nono tempo per la tedesca Duerr, partita con il 50, dodicesima la norvegese Mona Loeseth, pettorale 51. La pista regge, la visibilità migliora: nelle venti  la tedesca Wirth (partita con il 54) e la statunitense Richardson (pettorale 70), ventiduesima la finlandese Rove (pettorale 77).
Le azzurre: Manuela Moelgg non trova la giusta velocità e chiude ventiquattresima  a 2"15, Chiara Costazza, al rientro, è ventiseiesima  a 2"29; Denise Karbon si ferma dopo due porte sul ripido, finendo a 3’94, fuori dalla trenta. Out Nicole Gius, stesso copione per Irene Curtoni. Infine Elena Curtoni, al debutto in Coppa del Mondo, pettorale 74, anche lui non riesce a concludere la manche.
Seconda manche ore 13, diretta tv su Eurosport e Rai Sport+.

1 COMMENTO