Prima giornata del Topolino: Italia-Austria 2-2

1
277

Doppietta azzurra nei Ragazzi, replica degli austriaci negli Allievi

Italia “gigante” al Trofeo Topolino. Splendono come il sole i sorrisi di Hugo Steinhausen e Lara Della Mea, protagonisti assoluti nella prima giornata del 50° Trofeo di casa Disney, di scena stamattina sugli Altipiani trentini di Folgaria, Lavarone e Luserna. E il sole, dopo il maltempo delle scorse giornate, è arrivato anch’esso ad illuminare le splendide piste del comprensorio Folgaria Ski e la vittoria dell’altoatesino e della friulana, che con autorità hanno messo in riga tutti i loro avversari nel gigante Ragazzi. 

Dopo aver trionfato nella gare di selezioni nazionali tre giorni fa, la giovane sciatrice di Tarvisio (classe 1999) oggi è scesa come un missile e ha chiuso con l’unico tempo al di sotto dei 52”. Appena oltrepassato il traguardo, si è voltata verso il tabellone elettronico e sul suo viso è apparso un sorriso che nessuna poi è riuscita mai ad adombrare. Per la Della Mea questa è la prima volta alla fase internazionale del Trofeo Topolino di Sci, lei che si ispira alla campionessa americana Lindsey Vonn, la quale come lei al Trofeo Topolino vinse una gara nel ’99. Al secondo posto ha chiuso l’austriaca Carina Dengscherz, davanti alla francese Angèle Vivaldo, entrambe di un anno più grandi dell’azzurrina.

Per quanto riguarda il gigante maschile, Steinhausen ha centrato la sua prima vittoria al Trofeo Topolino e lo ha fatto (anche lui come la “collega” friulana vincendo pure le selezioni) con il tempo record di 50”65. Troppo veloce anche per il pari età friulano Francesco Gentilli, che scattato per penultimo ha centrato il secondo posto, in ritardo di soli 41 centesimi rispetto all’altoatesino. Sul terzo gradino del podio è salito il sorprendente lettone Zaks Gedra (51’’83), sceso senza il bastoncino sinistro e con una vistosa protezione al polso.

Mentre gli azzurrini Della Mea e Steinhausen facevano i mattatori tra le porte larghe della pista “Salizzona”, sulla poco lontana “Agonistica” l’attenzione era per gli …specialisti tra i pali stretti.

E se il gigante è stato un trionfo italiano, lo speciale ha decretato un successo bianco-rosso, con i “topolini speciali” Chiara Mair e Mathias Graf, due quindicenni austriaci e volti noti del Topolino, che hanno segnato il miglior tempo nella gara della categoria Allievi.

Il podio rosa si era già delineato nella prima manche, con i due “missili” Hildur Karlsson (38’’95) e Chiara Mair a chiudere in quest’ordine la prima manche, con un distacco di soli quattro centesimi l’una dall’altra. A seguirle per un soffio c’era anche l’altra austriaca Nina Ortlieb (figlia dell’ex campione mondiale e olimpico Patrick Ortlieb), autrice di un piccolo miracolo, visto che ha chiuso terza una manche iniziata con il pettorale numero 57. Nel gruppo delle favorite dopo la prima discesa, anche l’azzurra Arianna Stocco, vincitrice proprio su questa pista nelle selezioni di martedì, al traguardo nella prima manche a 39’’30. Nella seconda discesa, però, l’azzurra ha inforcato tra gli ultimi pali della pista, lasciando campo libero alle due austriache e alla svedese Karlsson. Le medaglie sono state assegnate sul filo di lana, decretando la Mair “reginetta” col tempo totale di 1’18.60, tre centesimi in meno di Hildur Karlsson. Terzo posto per la “figlia d’arte” Ortlieb, anche lei già passata dal Trofeo Topolino, che ha chiuso oggi con 37 centesimi di ritardo dalla sua connazionale. La migliore delle italiane è stata l’altoatesina Miriam Kirchler, settima classificata con il tempo di 1’20.73, mentre ha chiuso dodicesima la piemontese Marta Bassino (1’22.17).

Anche nella gara maschile i leader hanno dettato legge fin dalla prima manche, con l’austriaco Mathias Graf, il francese Hugo Geraci e il croato Istok Rodes a registrare i tempi più bassi della prima discesa. Nel gruppo dei primi dieci anche l’azzurro Alberto Spagolla, seguito dopo una manciata di centesimi dal veneto Andrea Scuccato. Nella seconda manche, però, non c’è stata storia, e nessuno è riuscito a tenere il ritmo di un Mathias Graf in forma smagliante, autore del tempo finale di 1’16.35. Il 50° Trofeo Topolino ha così potuto festeggiare l’ennesimo successo del giovane talento austriaco, che già nel 2009 si era portato a casa l’oro nello slalom e nella combirace, per la categoria Ragazzi.

Secondo con oltre 1’’ di ritardo il francese Hugo Geraci (1’17.51), seguito a 3 centesimi dal croato Istok Rodes e dal bulgaro Albert Popov, quarto con il tempo di 1’18.72.

Domani sulle nevi di Folgaria si correrà a piste invertite, con gli Allievi nel gigante sulla “Salizzona” e i Ragazzi tra i pali stretti della “Agonistica”. Entrambe le gare scatteranno alle 8,45 e vista come è andata oggi, chissà che sul gradino più alto delle nazioni possa salire l’Italia. Sarà una bella sfida, e nel vero spirito del Trofeo Topolino…che vinca il migliore. Le premiazioni del 50° Trofeo Topolino sono in programma alle 15,00 a Folgaria, ed insieme ai campioni sugli sci saranno premiati anche i vincitori del 43° Premio di Pittura. (Newspower)

Slalom Allievi Maschile
1) Graf Mathias (Aut) 1.16.35 – 2) Geraci Hugo (Fra) 1.17.51 – 3) Rodes Istok (Cro) 1.17.54 – 4) Popov Albert (Bul) 1.18.72 – 5) Meillard Loic (Sui) 1.19.13 – 6) Hodzic Haris (Bih) 1.20.34 – 7) Mankinen Miika (Fin) 1.20.38 – 8) Bosch Fabian (Sui) 1.20.50 – 9) Rodriguez Fernandez Ignacio  (Spa) 1.20.65 – 10) Guillot Victor (Fra) 1.20.72

Gigante Ragazzi Femminile
1) Della Mea Lara (Ita) 51.12 – 2) Dengscherz Carina (Aut) 52.11 – 3) Vivaldo Angèle (Fra) 52.34 – 4) Kaslin Lorena (Sui) 52.51 – 5) Bernard Maja (Slo) 52.70 – 6) Fest Nadine (Aut) 53.32 – 7) Albora Chiara (Ita) 53.49 – 8) Zbasnik Lana (Cro) 53.95 – 9) Hrovat Meta (Slo) 54.17 – 10) Meillard Melanie (Sui) 54.32

Gigante Ragazzi Maschile

1) Steinhausen Hugo (Ita) 50.65 – 2) Gentilli Francesco (Ita) 51.06 – 3) Gedra Zaks (Lat) 51.83 – 4) Titscher Lukas (Aut) 51.88 – 5) Lagier Jérémie (Fra) 51.98 – 6) Maes Sam (Bel) 52.57 – 7) Fouques Thibault (Fra) 52.66 – 8) Baburin Andrey (Rus) 52.74 – 9) Tedde Maicol (Ita) 53.00 – 10) Caduff Yannick (Sui) 53.13