Pinturault gigante ad Adelboden, tiene a 4 centesimi uno scatenato Hirscher. Nono Florian Eisath

Grande spettacolo in Svizzera dove l'austriaco ha fatto una seconda discesa mostruosa, perdendo per un nulla. Eisath recupera, sbagliano Nani e De Aliprandini

0
Il podio del gigante di Adelboden ©Agence Zoom

Alexis Pinturault ce l’ha fatta. E’ riuscito a contenere un fenomenale Marcel Hirscher ed è andato a prendersi una meritatissima vittoria nel gigante di Adelboden. Sul Chuenisbaergli è stato spettacolo puro. Il campione austriaco ha fatto una manche impressionante. Ha pennellato dalla prima all’ultima curva, ha cercato il riscatto dopo una prima discesa che lo vedeva ‘solo’ terzo a sette decimi dal transalpino. Non ci stava, ha cercato l’impresa, che gli è sfuggita di un nulla, di soli 4 piccolissimi centesimi. Bravo, bravissimo il francese che si è giocato la vittoria fino all’ultimo istante. Al terzo intermedio aveva ancora 27/100 di vantaggio nei confronti di Hirscher. Tanti e pochi allo stesso tempo, ma è stato bravo nel finale a vincere di un nulla.

Alexis Pinturault ©Agence Zoom
Alexis Pinturault ©Agence Zoom

TERZO SCHOERGHOFER – Poi letteralmente si è aperta un’altra gara. Dopo i due marziani delle porte larghe si è classificato l’austriaco Philipp Schoerghofer al primo podio stagionale e al sesto in carriera. Il suo distacco è elevato, è terzo a 1″94 dalla vetta. Addirittura oltre i 2″ Henrik Kristoffersen, quarto, con quinta posizione per il transalpino Mathieu Faivre.

Philipp Schoerghofer ©Agence Zoom
Philipp Schoerghofer ©Agence Zoom

PECCATO EISATH – Dove sarebbe potuto arrivare Florian Eisath senza quel grave errore nella prima manche? Con ogni probabilità si sarebbe giocato nuovamente qualcosa di grande. Eisath ha fatto una seconda discesa all’attacco, sciando fortissimo nel tratto centrale. Ha recuperato otto posizioni chiudendo in nona piazza, a 2″77. Tredicesimo posto per Manfred Moelgg, non brillantissimo oggi.

Florian Eisath ©Agence Zoom
Florian Eisath ©Agence Zoom

GLI ALTRI AZZURRI – Indietro gli altri azzurri. Riccardo Tonetti ha concluso in ventisettesima posizione. Luca De Aliprandini e Roberto Nani hanno sbagliato pesantemente e sono scivolati in fondo alla classifica, a oltre 2″50 dalla vetta. Sono 28° e 29°, staccati di 4″50.

Matts Olsson ©Agence Zoom
Matts Olsson ©Agence Zoom

ESULTANO GIRARDI E SERRA – Il tecnico italiano Walter Girardi, ripreso dalle telecamere, esulta a più non posso. Matts Olsson, classe 1988 e pettorale 25, ha concluso al sesto posto e sfruttato la manche tracciata da Jacques Theolier. Grande giornata anche per la Finlandia che senza Marcus Sandell, fermo per i problemi alla schiena, è entrata nella top ten con Samu Torsti, pettorale 52 e decimo. Il finnico è allenato da Alessandro Serra che ha preparato la gara sulle nevi valdostane di Champorcher, così come Olsson.

CLASSIFICA UFFICIALE