Course name Plani ©Gabriele Pezzaglia

Calerà la notte e spettacolo sarà. Sarà Night Race, sarà slalom sulla mitica Planai, da sempre teatro di leggendarie battaglie fra le porte strette disegnate sul muro verticale della pista austriaca. Tutto è pronto in questo angolo di Stiria, dove l’Austria si spinge verso l’est Europa. Il centro di Schladming, dove è situato lo Ski Stadium rimesso a nuovo quattro anni fa per i Mondiali, si sta per popolare: attesi 50.000 spettaori fra stadio e bordo pista, fra cui sicuramente qualche facinoroso. E già. Avete presente Milan-Inter, Roma-Lazio? Ecco, lo slalom di Schladming è un evento di queste ingenti dimensioni. Tifo da stadio; e così, gli appassionati iniziano a fare rifornimenti di vessilli biancorossi, fumogeni, trombe e ovviamente…di birre.

Arrivano i tifosi... ©Gabriele Pezzaglia
Una bancherella con il materiale austriaco ©Gabriele Pezzaglia

SI PARTE ALLE 17.45 – La prima manche è fissata per le 17.45, due ore prima i ragazzi assaggeranno la Planai nella consueta ricognizione. Intanto gli azzurri hanno trascorso presso il quartier generale dell’Hotel Tauernblick la mattinata.

Tommaso Sala e Stefano Gross intenti nella rifinitura a secco ©Gabriele Pezzaglia
Tommaso Sala e Stefano Gross intenti nella rifinitura a secco ©Gabriele Pezzaglia

LAVORO A SECCO MATTUTINO – Alle 10 per tutti rifinitura atletica: allungamento, propriocettività, richiami di forza, attivazione muscolare. Clima disteso, sereno, anche se l’appuntamento di questa sera sarà fondamentale. Infatti è l’ultimo slalom prima della rassegna iridata e ad oggi sicuri ci sono solo Manfred Moelgg (pettorale numero 2), il re di Zagabria, e Stefano Gross, podio a Madonna di Campiglio, che esce dopo Kitzbuehel dalla top 7 di disciplna e parte allora con il 10. 

Manfred Moelgg a confronto con Daniele Simoncelli ©Gabriele Pezzaglia
Manfred Moelgg a confronto con Daniele Simoncelli ©Gabriele Pezzaglia

SELEZIONE MONDIALE – Il regolamento interno della FISI fa presente che si è qualificati per i Mondiali di St.Moritz con almeno un piazzamento nei top 8. Oggi, in teoria, si giocano il posto per l’evento iridato grigionese Patrick Thaler (11), Giuliano Razzoli (22) e Tommaso Sala (38). Ma tutto è ancora in gioco. Al via infatti anche Riccardo Tonetti (41), Giordano Ronci (54) e Federico Liberatore (50), che attaccheranno per giocarsi l’ultimo jolly a disposizione.

LA START LIST 

La verticale di Tommaso Sala sotto lo sguardo di Manfred Moelgg e Federico Liberatore ©Gabriele Pezzaglia
La verticale di Tommaso Sala sotto lo sguardo di Manfred Moelgg e Federico Liberatore ©Gabriele Pezzaglia

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.