Gut: «Non posso essere sempre perfetta». Curtoni: «Gioia dopo le lacrime». Bassino: «Felicissima»

Lara Gut torna a macinare punti nella sua specialità preferita, il superG, riscattando in parte le due uscite in combinata alpina e discesa in Val d’Isere. La ticinese si impone su Tina Weirather ed Elena Curtoni. Parola adesso alle protagoniste, grazie anche al sito FIS e FISI, italiane e straniere.

Lara Gut in festa al parterre della Val d'Isere (@Zoom agence)
Lara Gut in festa al parterre della Val d’Isere (@Zoom agence)

LARA GUT – «Mi sentivo bene oggi sugli sci. Mi sono resa conto, negli ultimi giorni, di quanto siano meravigliose le persone che mi circondano. Mi hanno dato tanta energia e mi hanno fatto capire che alla fine non devo per forza essere perfetta, sempre. Devo prendere quello che ho e cercare solo di fare del mio meglio. Per cui oggi sono andata al cancelletto di partenza sapendo che alcune cose sarebbe potute andare solo per il verso giusto. Uscire di gara due volte consecutivamente non è la miglior condizione per puntare alla vittoria nella terza prova. Ma mi sono solo detta: ‘Questa sono io. Dai tutto e poi vediamo’».

Lara Gut al sorteggio pettorali (@Zoom agence)
Lara Gut al sorteggio pettorali (@Zoom agence)

TINA WEIRATHER – «Oggi il tracciato era ingannevole, con tante porte che giravano molto e bisognava ricordarsi bene dove fossero. Difficile trovare il ritmo in questa situazione perché tutto cambiava velocemente. Volevo assolutamente fare bene, avevo tanta rabbia dentro da “buttare” sulla neve».

Tina Weirather (@Gepa Atomic)
Tina Weirather (@Gepa Atomic)

ELENA CURTONI – «Questa è la mia stagione fino a qui, questa è la mia vita finora. C’è sempre da imparare dai momenti duri. Bisogna sempre crederci e mettere il cuore in pista. Anche quando è difficile. Ho pianto come una bambina ieri, per questo non riesco ancora a credere di essere riuscita a mettere cuore e anima nella mia discesa. Credo però sia il modo migliore per tornare in pista dopo una gara che non è andata come volevo. E’ una squadra in cui ci tiriamo tutte. I risultati di Sofia ci hanno sicuramente dato una motivazione in più. A volte è più dura, quando le tue compagne sono in alto alle classifiche e tu sei in basso, però è anche un motivo per recuperare più in fretta e cercare subito il riscatto. Ripeto, ieri ho pianto tutto il giorno, oggi riderò tutto il giorno. Ma è così nello sci, come in tutte le cose della vita».

Elena Curtoni in festa (@Pentaphoto)
Elena Curtoni in festa (@Pentaphoto)

MARTA BASSINO – «Sono ovviamente felicissima per la mia gara. In velocità gli ultimi allenamenti li avevo fatti a Copper Mountain, e non andava male, ma su un tracciato più piatto. Spero di gareggiare sempre adesso nelle disciplina. Il superG odierno mi è piaciuto molto, le indicazioni arrivate in partenza sono state molto utili. Poco prima di uscire dal cancelletto mi hanno messo ancora in guardia: ‘Gira ancora di più di quanto tu possa ricordare’. Ed era vero…».

Marta Bassino (@Pentaphoto)
Marta Bassino (@Pentaphoto)
Festa azzurra sul podio in Val d'Isere (@Zoom agence)
Festa azzurra sul podio in Val d’Isere (@Zoom agence)

Altre news

Ecco i 18 nuovi istruttori nazionali. C’è anche Nadia Fanchini

A Livigno, dopo 25 giorni di corso totali e in seguito ad un anno dall'esame di selezione, si sono svolti gli esami finali per i nuovi pretendenti istruttori nazionali di sci alpino. Sono 18 e fra questi c'è anche...

Gardena, successo per il Fis Speed Camp

Successo per il secondo Speed Camp in Val Gardena organizzato nella ski area Plan De Gralba sulla pista Piz Sella dal Saslong Classic Club, la realtà presieduta da Rainer Senoner che organizza la Coppa del Mondo maschile di velocità...

Lancia Torino, Croce: «Dopo Gulli, Cecere in azzurro. Nella categoria Giovani i risultati che contano»

In punta di piedi, senza strafare, senza dominare le circoscrizioni. Ma con metodo, quello della chiarezza delle priorità, quello dello step by step, quello del non fare proclami di guerra. E soprattutto il metodo dei fatti. Ecco lo Sci...

Il Tar dà ragione a Roda sulle elezioni: «Riconosciuto che operiamo nella piena legittimità»

Il Tar del Lazio, con sentenza n. 7101/2024, ha rigettato i ricorsi presentati da Stefano Maldifassi avverso la candidatura di Flavio Roda e gli esiti della assemblea che lo ha rieletto Presidente nel 2022. Il TAR ha giudicato i...