Azzola, via all’operazione recupero. Definitivo…

Quattro chiacchiere con la slalomista di Albino, che si allenerà tutta l'estate con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle a oltre due anni dall'ultima apparizione in Coppa del Mondo

0
Michela Azzola e Valentina Cillara Rossi allo Stelvio con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle @Pag. Fb ufficiale Azzola

In pochi ormai si ricordano che nel marzo del 2013 Michela Azzola conquistò la coppa di specialità in slalom all’interno del circuito continentale e che si fece poi male al termine della stagione 2013-2014, cioè quella successiva, a Coppa del Mondo ormai conclusa, quando sembrava essere sulla rampa di lancio per portare nuova linfa allo slalom femminile italiano.

RILANCIO – La cartilagine, si sa, è una ‘brutta bestia’. Dopo quasi due stagioni saltate e altrettante operazioni al ginocchio, si spera che il calvario sia terminato per la bergamasca di Albino, classe 1991, rientrata lo scorso anno alle gare e anche in Coppa Europa. Riuscirà a tornare al top? Glielo auguriamo, ben sapendo che non tutti, nell’ambiente, credono in un suo recupero ad alti livelli. Michela riparte dal Gruppo di Interesse Nazionale e dal sostegno delle Fiamme Gialle: «Dopo aver tolto la placca e le viti dell’ultima operazione a fine stagione 2015-2016 – ci dice “Michi” -, ho rimesso gli sci ai piedi con il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle con il quale svolgerò tutto il programma estivo e autunnale. Sono contenta comunque di esser stata presa ancora in considerazione dalla Federazione e spero di poter effettuare qualche raduno con le altre ragazze, per confrontarmi e vedere a che punto sono. Per la nuova stagione sono molto motivata, ho voglia di andar forte e di mettermi in gioco, cercherò di dare il massimo!».