Sankt Anton: vince Gut-Behrami, ma l’Italia festeggia con Brignone e Bassino

Federica Brignone e Lara Gut-Behrami; sono ancora loro le protagoniste del secondo superG di Sankt Anton, questa volta partito dall’alto. Ma a prevalere, oggi, in un tracciato non così facile – tanti sono stati gli errori – è l’elvetica, autrice di una prova magistrale soprattutto nel terzo settore, dov’è stata la più veloce, pur commettendo qualche imprecisione in alto. È sua la vittoria in terra austriaca, con una Federica Brignone che è andata vicinissima al bis, facendo ancora una volta segnare il miglior parziale nel tratto conclusivo, ma perdendo troppo in quello precedente, dove invece Gut-Behrami ha fatto la differenza.

Federica Brignone ©Agence Zoom

Federica Brignone però centra un altro podio, il 52° della sua strepitosa carriera. E passa avanti a Isolde Kostner: nessuna donna italiana è salita sul podio quanto lei, un altro primato per la campionessa di La Salle che ha ritrovato grandissima fiducia e non si ferma più. Ma è ancora una volta una giornata strepitosa per l’Italia, perché sul terzo gradino del podio c’è Marta Bassino, che regala dei passaggi davvero belli e convincenti, curvoni a tutta velocità spettacolari. Il podio è racchiuso in soli 19/100, quelli accumulati da Bassino, mentre Brignone è rimasta alle spalle dell’elvetica per 15/100. La valdostana indossa inoltre il pettorale rosso di leader della specialità, sfilandolo dalle spalle di Elena Curtoni, che fa un bel passo avanti rispetto al primo giorno, resta a lungo sul podio provvisorio, prima di essere scalzata proprio da Bassino. La valtellinese chiude quarta a Sankt Anton, a 52/100 dalla vetta. Ancora una splendida prestazione per la squadra italiana, sempre al vertice in discesa, superG e gigante.

Fuori Nicol Delago, così come la sorella Nadia: continua il momento difficile delle sorelle gardenesi. Roberta Melesi è 21a, Karoline Pichler 22a e Laura Pirovano 23a. La gara è stata sospesa quando in partenza c’era il pettorale 47 per il forte vento che si è alzato. Gara comunque valida.

Altre news

Gli ultimi convocati della Svizzera per i Mondiali

Swiss-Ski, dopo lo slalom di Chamonix, ha integrato la rosa dei convocati per i Mondiali. E se sui nomi di Daniel Yule e Ramon Zenhäusern non c’erano dubbi, i tre che hanno vinto la concorrenza interna sono Semyel Bissig,...

Contingente pieno per Ski Austria per i Mondiali di Courchevel-Méribel

Contingente pieno per Ski Austria per i Mondiali di Courchevel-Méribel: ventiquattro atleti, equamente divisi. Le dodici atlete convocate sono Franziska Gritsch, Ricarda Haaser, Katharina Huber, Cornelia Hütter, Katharina Liensberger, Nina Ortlieb, Mirjam Puchner, Julia Scheib, Ramona Siebenhofer, Tamara Tippler,...

Dürr, Weidle, Strasser: ecco i 14 tedeschi per i Mondiali

Sono quattordici gli atleti scelti da DSV per difendere i colori della Germania. Cinque nella squadra femminile con due capitane: Lena Dürr per lo slalom, Kira Weidle per la discesa, oltre al giovane talento Emma Aicher, Andrea Filser e...

Ecco le convocazioni dell’Italia per i Mondiali di Courchevel-Méribel

Eccoli i 24 azzurri per i Mondiali di Courchevel/Méribel. Sono tredici nella squadra maschile: nella prima settimana dedicata alla velocità, occhi puntati dunque su Dominik Paris, Mattia Casse, Florian Schieder, Matteo Marsaglia, Christof Innerhofer oltre al debuttante Guglielmo Bosca. Per...