In viaggio verso casa dalla Svizzera con i primi due podi in carriera in Coppa Europa: Roberta Melesi a Zinal ci ha preso gusto nel gigante, terza lunedì, seconda il giorno successivo.
«Beh, ovviamente sono molto contenta, ho trovato le giuste sensazioni e ce l’ho fatta».

Una stagione la tua in crescendo. Adesso sei seconda nella generale, a 19 punti dall’austriaca Reisinger, terza in quella di gigante alle spalle della svedese Staalnacke e della polacca Gasienica…
«Lo so, me lo dicono tutti, ma non ci voglio pensare, preferisco vivere alla giornata gara dopo gara».

Prima di Zinal anche il quarto e quinto posto ad Andalo, sempre in gigante. Punti su quello?
«No, adesso non è il momento di concentrarsi solo su una specialità. Qualche giorno di riposo, poi sotto con la velocità con i due superG in Svizzera, prima del gigante in Francia».

Con il morale a mille… E anche una sicurezza maggiore.
«Quello sì, ma anche grande concentrazione e poca esaltazione. Ho lavorato duro in estate, ho cercato di fare tutte le cose per bene. Ci credevo, ci credo, ma ripeto voglio pensare solo alla prossima gara».

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.