Martina Peterlini in azione a Pfelders ©Andrea Chiericato

E con il secondo slalom femminile FIS open si è chiusa la quattro giorni di gare sulle nevi altoatesine della Val Passiria griffata Sci Club Passeier. Ed è stata l’atleta di ‘interesse nazionale’ Chiara Costazza ad imporsi fra le porte strette di Pfelders/Plan. La fassana ha avuto la meglio sulla svizzera Nadja Vogel distanziata di 1.19. Terzo posto per un’ altra ‘interesse nazionale’, Michela Azzola, al traguardo con 1.30 da Chiara. Più che buono sicuramente il quarto posto di Martina Peterlini: la poliziotta del ’97, che si allena con il Comitato Trentino, perde 2.32 è vero, ma è la prima Giovane attaccata ad atlete che gareggiano in Coppa del Mondo. Mica male insomma per la vincitrice del secondo slalom FIS NJR di Solda una decina di giorni fa.

GUARDA LA CLASSIFICA

QUINTA LORENZI, POI PERRUCHON E GABLONER – Quinto posto per l’azzurra della squadra C Lucrezia Lorenzi, che ha preceduto la compagna di squadra Martina Perruchon, che quest’anno ha esordito in Coppa del Mondo a Levi. Sesta ecco la forestale Miriam Gabloner, vincitrice domenica in slalom, mentre settima c’è la bravissima croata del 2000 Ida Stimac. Greta Small, Australia, nona. Decima la poliziotta altoatesina Vivien Insam. Poi in classifica tredicesima l’azzurrina Vera Tschurtschenthaler tredicesima e a seguire Carlotta Allegra Scarpa FVG, la poliziotta del Comitato Trentino Francesca Fanti e Marta Rossetti Comitato Trentino – ACVR. Irene Curtoni della squadra A, vincitrice ieri, è uscita nella seconda manche.

La pista di Pfelders, Obere Boden
La pista di Pfelders, Obere Boden

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.