Paci risorge sulla Aloch: «Ho pensato di smettere, non l’ho fatto per la passione che mi anima»

FASSA LIVE – Risorge, si rialza, si rimette in moto. Prima colpito, affondato, spezzato. Tre operazioni al ginocchio durante la categoria Giovani, quattro se ci si mette anche quella da Allievo 2. Non ha mai praticamente gareggiato una stagione intera. E adesso ecco una vittoria che vale davvero parecchio, un successo al primo atto del Gran Premio Italia Junior nel gigante a Poza Sèn Jan per Gian Marco Paci, trentino classe 2003 tesserato con le Fiamme Gialle. C’era qualcosa già nell’aria questa mattina. Prima della ricognizione sembrava sereno, disteso, come se avesse pronto il colpo in canna, la fucilata giusta, la stoccata vincente. E così è stato. Un recupero dopo la sesta piazza nella prima sessione fino al successo finale sulle nevi ladino fassane. E ci dice Paci: «Vincere è stato fantastico. Certo, mi aspettavo di far bene, ma poi la gara ha sempre mille variabili. Questa è una bella rivincita, ho sofferto tanto a stare fermo, ho vissuto momenti difficili. Se ho pensato di smettere? Certo, più di una volta, è stata dura ma alla fine eccomi qua, non ho mollato per la passione che mi anima. M sono allenato con regolarità finalmente, adesso cerco continuità».

Rigamonti ©raceskimagazine.it

Paci ha fulminato per l’inezia di due centesimi il portacolori del Comitato Alto Adige Francesco Zucchini, anch’egli 2003. Il tesserato Prad è secondo GPI. Terza piazza per lo spagnolo Alex Aubert Serracanta. Quarto l’azzurrino Leonardo Rigamonti, quinto un altro spagnolo ossia Tomas Barata. Sesto Andrea Bertodini, altro azzurrino della C. Settimo tempo finale per l’altoatesino griffato Gsiesertal Raffael Hopfgartner. Ottavo Jacopo Claudani, Val Palot AC, nono invece Nicolò Nosenzo, portacolori AOC Euquipe Beaulard. A chiudere la top ten troviamo il veneto del Cortina Marco De Zanna. Nei 15 poi Jacques Belfrond, Tommaso Speri, il primo Aspirante Pietro Scesa del Radici AC, Jakob Franzelin e Felippo Segala. Con Scesa a completare il podio Aspiranti ci sono Edoardo Simonelli ventesimo, Les Arnauds AOC, quindi Peter Corbellini ventottesimo, Asiva Club de Ski Valtournenche.

Podio Aspiranti

GUARDA LA CLASSIFICA DEL GIGANTE FIS GPI DI VAL DI FASSA

In rico sulla Aloch ©raceskimagazine,it

Ecco Paolo Boldrini di Fisi: «E’ stata una scelta sensata cambiare il programma e anticipare i giganti ad oggi e domani. In questo modo la neve si indurirà ancora di più per gli slalom di venerdì e sabato e le condizioni per le gare fassane saranno sicuramente ancora ottimali».

Paolo Boldrini ©raceskimagazine.it

 

Altre news

Coppa Europa, Asja Zenere vince il superG in Val Sarentino

Stoccata vincente di Asja Zenere nel superG di Coppa Europa in Val Sarentino: prestazione in rimonta dell’azzurra che con il best crono negli ultimi due settori sale sul gradino più alto del podio, precedendo di 35 centesimi l’austriaca Magdalena...

Coppa Europa: a Wahlqvist il secondo gigante; 11° Talacci e 12° Franzoni

Undicesimo posto per Simon Talacci e dodicesimo per Giovanni Franzoni nel secondo gigante di Coppa Europa di Pass Thurn. La vittoria è andata al norvegese Jesper Wahlqvist che ha concluso in 1’51″72 e preceduto di 5/100 il tedesco Jonas...

La Coppa Europa femminile arriva a Sarentino, finora fortino dell’Austria

La Coppa Europa questa settimana farà ritorno in Val Sarentino. Giovedì 29 febbraio e venerdì 1° marzo sulla pista Schöneben si svolgeranno due superG femminili. Dalla prima Coppa Europa in Val Sarentino, risalente alla stagione 2004/05, si sono tenuti...

Coppa Europa: Talacci è nono nel gigante di Pass Thurn vinto da Zwischenbrugger

Pass Thurn, località austriaca, è sede di recupero di due giganti maschili di Coppa Europa, in origine previsti in Slovenia, a Maribor. Nella gara odierna nona posizione per Simon Talacci. Il livignasco ha saputo risalire di una posizione nella...