Motterlini: «Scio e sono felice, adesso la nazionale. E grazie a Castoldi e Testa»

Pietro Motterlini è uno dei nuovi innesti in squadra nazionale. Il milanese in forza allo Ski Racing Camp si è aggiudicato il Gran Premio Italia Aspiranti. A dire la verità la vittoria del circuito non assegna matematicamente la squadra azzurra giovanile, ma Pietro ha fatto vedere davvero delle belle cose durante la stagione. E se aggiungiamo la volontà della Federazione Italiana Sport Invernali di allargare le squadre C, la conquista dell’azzurro è naturale conseguenza. Ci dice Pietro: «A dire la verità ho sbagliato in parecchie occasioni, ma a conti fatti sono riuscito a primeggiare nel GPI Aspiranti e a mettermi al collo medaglie ai tricolori di categoria. Ha pagato, a mio giudizio, il lavoro tecnico fatto negli ultimi quattro anni con Corrado Castoldi ed Andrea Testa che vivamente ringrazio, in particolare l’ultima estate e autunno dove abbiamo fatto un considerevole passo avanti. Mi sono sempre allenato con lo Ski Racing Camp e a fine preparazione ho effettuato anche degli stage con il Comitato Alpi Centrali agli ordini di Michelangelo Tentori».

Pietro si gode questo ingresso in nazionale. Continua: «Scio e sono felice, sciare è lo sport che amo. Mi sono sempre allenato con metodo, ma non abbiamo mai avuto l’assillo di entrare subito in squadra azzurra. Certo, arrivarci dopo due anni Fis è un ottimo viatico per il futuro. La squadra non è un punto d’arrivo se guardi, ma è comunque un obiettivo fantastico. Non vedo l’ora di iniziare la preparazione con i miei compagni e il coach responsabile Samuele Sentieri». Pietro è uno serio. Lavoratore e preciso sugli sci, bravo anche a scuola. «Ho frequentato una scuola di quattro anni, la Canadian School of Milan. Era in presenza, l’ho finita da pochi giorni. Adesso studierò finanza all’università Cattolica, sempre a Milano». Bravo Pietro, la dimostrazione che puoi andare forte nello sport ma dedicarti anche alo studio. Che rimane oggigiorno sempre cosa essenziale…

Altre news

A Bormio si lavora senza sosta per preparare la Stelvio

La Stelvio si prepara ad accogliere gli uomini jet della tradizionale tappa di Coppa del Mondo tra Natale e Capodanno. Due gare, magari tre, visto che a Lake Louise ieri sono tutti rimasti in albergo. Le precipitazioni nevose dei...

Lake Louise, salta la discesa di venerdì. Riprogrammata per sabato

Fatta la prima prova cronometrata, cancellata la seconda, abbassata la terza: alla fine il maltempo ha costretto gli organizzatori di Lake Louise a cancellare la discesa del venerdì (in programma alle 20.30 ora italiana), a causa della neve che...

La stagione del gigante femminile parte da Killington

Dopo la cancellazione di Sölden, la stagione di Coppa del Mondo del gigante femminile parte da Killington. Molte nazionali già da tempo in Nord America, la maggioranza a Copper Mountain, comprese le azzurre. E allora occhi puntati su Federica...

Val Gardena e Alta Badia pronte per la Coppa del Mondo

Tra tre settimane i migliori sciatori al mondo torneranno a fare tappa  Alto Adige, dove entrambi gli eventi di Coppa del Mondo si svolgeranno senza restrizioni e torneranno all'antico splendore grazie all'ampio programma collaterale. Prima si svolgeranno un superG...