Motterlini: «Scio e sono felice, adesso la nazionale. E grazie a Castoldi e Testa»

Pietro Motterlini è uno dei nuovi innesti in squadra nazionale. Il milanese in forza allo Ski Racing Camp si è aggiudicato il Gran Premio Italia Aspiranti. A dire la verità la vittoria del circuito non assegna matematicamente la squadra azzurra giovanile, ma Pietro ha fatto vedere davvero delle belle cose durante la stagione. E se aggiungiamo la volontà della Federazione Italiana Sport Invernali di allargare le squadre C, la conquista dell’azzurro è naturale conseguenza. Ci dice Pietro: «A dire la verità ho sbagliato in parecchie occasioni, ma a conti fatti sono riuscito a primeggiare nel GPI Aspiranti e a mettermi al collo medaglie ai tricolori di categoria. Ha pagato, a mio giudizio, il lavoro tecnico fatto negli ultimi quattro anni con Corrado Castoldi ed Andrea Testa che vivamente ringrazio, in particolare l’ultima estate e autunno dove abbiamo fatto un considerevole passo avanti. Mi sono sempre allenato con lo Ski Racing Camp e a fine preparazione ho effettuato anche degli stage con il Comitato Alpi Centrali agli ordini di Michelangelo Tentori».

Pietro si gode questo ingresso in nazionale. Continua: «Scio e sono felice, sciare è lo sport che amo. Mi sono sempre allenato con metodo, ma non abbiamo mai avuto l’assillo di entrare subito in squadra azzurra. Certo, arrivarci dopo due anni Fis è un ottimo viatico per il futuro. La squadra non è un punto d’arrivo se guardi, ma è comunque un obiettivo fantastico. Non vedo l’ora di iniziare la preparazione con i miei compagni e il coach responsabile Samuele Sentieri». Pietro è uno serio. Lavoratore e preciso sugli sci, bravo anche a scuola. «Ho frequentato una scuola di quattro anni, la Canadian School of Milan. Era in presenza, l’ho finita da pochi giorni. Adesso studierò finanza all’università Cattolica, sempre a Milano». Bravo Pietro, la dimostrazione che puoi andare forte nello sport ma dedicarti anche alo studio. Che rimane oggigiorno sempre cosa essenziale…

Altre news

Tanto azzurro nell’ascesa di Dzenifera Germane

«Tutti dicono che ha sempre sciato in Austria, ma lei ha davvero iniziato in Lettonia». Così precisa subito Simone Calissano, parlando di Dzenifera Germane, visto che il tecnico piemontese dall’ultima stagione segue la ventunenne lettone con l’Apex2100 International Ski...

Linea di continuità nelle squadre femminili azzurre

Pronte le squadre azzurre femminili. Tutto confermato per quanto riguarda il gruppo élite con quattro atlete, Marta Bassino, Federica Brignone, Elena Curtoni e Sofia Goggia, quattro tecnici di riferimento, Daniele Simoncelli, Davide Brignone, Paolo Stefanini e Luca Agazzi, sotto...

Ecco le squadre maschili. Rimane Innerhofer ma Gross da ottobre. Sale Talacci, scende Barbera

Ecco le squadre maschili di sci alpino per la stagione 2024-2025 agli ordini del direttore tecnico Max Carca. Christof Innerhofer doveva essere escluso considerate le prime riunioni, poi alla fine è stato inserito ancora nel gruppo Coppa del Mondo....

Il 20 luglio a Razzolo di Villa Minozzo sarà grande festa per Razzoli

La grande festa per l'addio alle gare di Giuliano Razzoli è fissata a Villa Minozzo, nel natale Appennino reggiano, in frazione Razzolo sabato 20 luglio. Sarà l'addio ufficiale alla magica carriera dello slalomista emiliano, oro a Vancouver nel 2010,...