Max Perathoner: «Sogno una convocazione olimpica come papà Alan»

«Sogno la Coppa del Mondo, sogno una convocazione olimpica come papà Alan. Se vai alle Olimpiadi non solo vuol dire che sei competitivo, ma significa soprattutto aver raggiunto l’alto livello». Ecco Max Perathoner, gardenese classe 2003, figlio del ’76 Alan Perathoner, slalomista del mitico team delle porte strette con Giorgio Rocca, Giancarlo Bergamelli, Edoardo Zardini, Patrick Thaler, Hannes Paul Schmid e quel Manfred Moelgg che stava arrivando al top. I Prerathoner sono una famiglia da sempre legata alla sci alpino e Max vuole ripercorrere le orme del padre e fare ancora meglio.

Max Perathonber è entrato in squadra nazionale azzurra giovanile grazie alla vittoria del Gran Premio Italia Junior generale. «Che soddisfazione far parte del progetto azzurro giovanile guidato da Alexander Ploner, adesso bisogna crescere ancora. Abbiamo iniziato questa avventura in Mapei con i test atletici, domani saliremo sul ghiacciaio dello Stelvio per il primo raduno sciistico». Max si è allenato con il gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. «Prima ero tesserato, arruolato invece dallo scorso novembre. Un ringraziamento speciale va a Cristian Deville e Roberto Griot, i miei coach. E poi allenarsi con compagni di squadra come Alex Hofer e Matteo Canins è davvero stimolante». Gli obiettivi di Max Perathoner?. «Voglio affacciarmi in Coppa Europa ed iniziare a mettermi in mostra. Sicuramente al momento faccio tutte le discipline, è ancora presto specializzarsi. Il mio modello in azzurro? Beh, Alex Vinatzer con cui svolgo il lavoro a secco a casa».

Altre news

A Bormio si lavora senza sosta per preparare la Stelvio

La Stelvio si prepara ad accogliere gli uomini jet della tradizionale tappa di Coppa del Mondo tra Natale e Capodanno. Due gare, magari tre, visto che a Lake Louise ieri sono tutti rimasti in albergo. Le precipitazioni nevose dei...

Lake Louise, salta la discesa di venerdì. Riprogrammata per sabato

Fatta la prima prova cronometrata, cancellata la seconda, abbassata la terza: alla fine il maltempo ha costretto gli organizzatori di Lake Louise a cancellare la discesa del venerdì (in programma alle 20.30 ora italiana), a causa della neve che...

La stagione del gigante femminile parte da Killington

Dopo la cancellazione di Sölden, la stagione di Coppa del Mondo del gigante femminile parte da Killington. Molte nazionali già da tempo in Nord America, la maggioranza a Copper Mountain, comprese le azzurre. E allora occhi puntati su Federica...

Val Gardena e Alta Badia pronte per la Coppa del Mondo

Tra tre settimane i migliori sciatori al mondo torneranno a fare tappa  Alto Adige, dove entrambi gli eventi di Coppa del Mondo si svolgeranno senza restrizioni e torneranno all'antico splendore grazie all'ampio programma collaterale. Prima si svolgeranno un superG...