Michela Azzola ©Agence Zoom

Oggi seconda giornata di slalom a Diavolezza con vittoria per la svizzera Camille Rast, classe 1999, all’arrivo in 1’27″96 e autrice di 13 punti FIS. Seconda posizione per Carole Bissig (1996) a 51/100, con terza Nadine Fest, austriaca del 1998 rimasta a 87/100, pari merito con la connazionale Katharina Liensberger. Undicesima la prima italiana, Michela Azzola, a 1″73 dalla vetta. Sedicesima Carlotta Saracco, seguita da Lara Della Mea, Martina Perruchon; ventesima Vera Tschurtschenthaler. Fuori nella seconda manche Nicole Agnelli e Jasmine Fiorano.

Martina Perruchon
Martina Perruchon

PERRUCHON NONA – Lunedì, al Diavolezza, Cantone dei Grigioni, Svizzera, si è svolto il primo dei due slalom FIS femminili. Martina Perruchon, reduce dall’esordio in Coppa del Mondo a Levi, è stata la migliore italiana in gara. La valdostana dell’Esercito è giunta nona a 1”47 dalla coetanea svizzera Carole Bissig, all’arrivo in 1’26”33. Subito dietro a Perruchon, in decima piazza, la valtellinese Nicole Agnelli. Dodicesima Carlotta Saracco, 14a Michela Azzola, 16a Jasmine Fiorano, 20a Vera Tschurtschenthaler e 26a Lara Della Mea. La seconda e la terza posizione sono andata all’elvetica Nicole Good, staccata di 73/100 e all’austriaca Chiara Mair a 84/100 dalla vincitrice.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.