Quattro giorni di allenamento sulle nevi di Stubai. Il Comitato Veneto prosegue la preparazione in vista della stagione agonistica. E lo fa con un lavoro personalizzato e individuale, grazie alla continua collaborazione tra squadra regionale e Forestale. In pista i tecnici Federico Vanz, Andrea Schenal, Paolo Zardini e Oswald Schranzhofer. Poca confusione in ghiacciaio, neve fresca in pista, visibilità che va e che viene, ma allenamento ‘portato a casa’, come si dice in gergo. Si diceva di personalizzazione e individualità. I Veneti hanno tracciato un gigante nella parte alta, uno slalom, e un gigantino ravvicinato per svolgere alcune esercitazioni. «Esercizi che solitamente facciamo a giugno ma che viste le condizioni abbiamo riproposto anche oggi, (ieri, ndr)» ha detto Paolo Zardini.

GLI ATLETI – Presenti il forestale Nicolò Menegalli, Pietro Canzio, Federica Vinelli, Giorgia Andrea Dalmasso, Matteo Pradal, Andrea Rossi, Davide Filippi, Giacomo Dalmasso, Riccardo Bosio, Elena Dolmen e Sofia Pizzato. Il Comitato resterà in ghiacciaio fino a venerdì.

Articolo precedenteFrancesi a Tignes per preparare Soelden
Articolo successivoComitato Toscano, stage a Stubai con Magoni
Andrea
REDATTORE - Dopo un trascorso da maestro di sci e allenatore, ha deciso di intraprendere un nuovo percorso nel giornalismo e nella comunicazione, unendo la passione per lo sport al lavoro. Dal 2013 collabora con la nostra rivista, occupandosi dapprima del mondo giovanile e di Reparto Corse, passando poi a seguire sul campo anche eventi di Coppa del Mondo, Campionati Mondiali e Coppa Europa. È giornalista e fotografo a tutto campo e porta avanti un'agenzia di comunicazione specializzata nello sport e negli eventi: ciclismo, mountain bike, sport invernali e trail le discipline più seguite.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.