LIVE – Fabienne Suter: «Le giovani sono un grande stimolo»

La velocista svizzera è reduce da una grande stagione, per continuità, cui è mancata solo la vittoria per essere perfetta, nonostante cinque podi. Ci parla dei suoi obiettivi per la prossima annata

0

Trentuno anni, quattro vittorie e venti podi in Coppa del Mondo, una medaglia olimpica sfiorata in… gigante a Vancouver 2010 (fu quarta, lei discesista, seppur con un grande passato giovanile nella specialità delle porte larghe), una iridata vinta nel Team Event ad Åre 2007. Fabienne Suter da Sattel, Canton Svitto, nel cuore della svizzera, classe ’85, è stata seconda solo a Lindsey Vonn nella classifica finale di discesa nell’ultima stagione. Dimostrando di saper andar bene su ogni tipo di tracciato, anche su quelli più scorrevoli. Dietro le Suter e le Gut ci sono tante giovani interessanti (Danioth, Meillard, Scalvedi e altre ancora) che spingono, ma Fabienne ha ancora tanto da dimostrare sugli sci e guida il team elvetico femminile assieme proprio alla ticinese. L’abbiamo intervistata a Saas Fee.

Articolo precedenteLIVE – Del Dio e la nuova esperienza con la formidabile Francia
Articolo successivoVonn, allenamento in Cile con i maschi
REDATTORE - Milanese, 39 anni, laureato in Lingue, sposato con Laura e papà di Giulia, appassionato di tanti (troppi) sport da sempre, amante delle discipline americane, è transitato attraverso esperienze nei quotidiani (Il Giorno, per il quale scrive ancora, Tuttosport, freepress), in Radio (Radio 24, AGR), Internet (Leonardo) e dal 2009 ha trovato la sua dimensione come telecronista di diverse discipline (sci, nuoto, tuffi, scherma, pallavolo, pallanuoto ecc.) su Eurosport Italia. Ma continua ad amare anche la scrittura alla follia e dall'aprile 2014 collabora con Race ski magazine