Levi, Thaler in dubbio. Ma si tenta un recupero in extremis

Il terribile 'Nonno di Sarntal' è a Parma con Caselli per tentare un difficile recupero

0
Luca Caselli, Patricj Thaler e Cesare Porro

Non ci voleva. Dopo l’infortunio di Matteo Marsaglia in Cile, e successivamente quello accaduto a Saas Fee a Giovanni Borsotti, ancora due complicazioni per gli slalomisti. Giuliano Razzoli partirà per Levi nonostante la distorsione al ginocchio, ma adesso alle prese con un infortunio ecco Patrick Thaler.

Patrick Thaler e Luca Caselli
Patrick Thaler e Luca Caselli

NONNO KO – Il ’nonno di Sarntal’, trentotto anni, decimo al mondo dello slalom, si è procurato nell’ultimo allenamento sul ghiacciaio della Val Senales la lesione del legamento collaterale del ginocchio destro. Visitato dal dott.Andrea Panzeri della commissione medica FISI, l’altoatesino adesso si trova a Fontanellato (PR) presso il centro Physic con Luca Caselli. Solitamente servirebbe almeno un mese per il recupero da un tale infortunio, ma si cercherà comunque di metterlo in piedi per lo slalom domenica che si disputerà sulle nevi lapponi di Levi, il primo appuntamento della stagione 2017 di questa disciplina. «Tecarterapia, ultrasuoni, esercizi in piscina, rinforzo muscolare a secco. Faremo di tutto per fare Levi. Decideremo in accordo con la commissione medica FISI e lo staff tecnico nel pomeriggio di giovedì», fa sapere Caselli, il fisioterapista ed osteopata della squadra di slalom. Il resto della formazione azzurra invece volerà domani in Lapponia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.