Borsotti: «Ora ho recuperato, sono pronto per ripartire»

L’infortunio ormai è alle spalle: Giovanni Borsotti guarda avanti. Il piemontese di Bardonecchia, ma con sangue toscano per la mamma elbana (fra l’altro sarà proprio all’Isola d’Elba da domani per una decina di giorni), si era infortunato il 17 dicembre in allenamento in Val Passiria mentre stava preparando l’appuntamento di Coppa del Mondo dell’Alta Badia. Giovanni, che nonostante significativi segni di classe non è ancora riuscito ad esprimersi davvero a causa di ripetuti infortuni, rappresenta con Roberto Nani e Luca De Aliprandini un formidabile tridente pronto a stupire. E’ la Giovane Italia insomma, quella su cui puntiamo per il futuro del gigante. Giovanni, che è appena tornato da una settimana di vacanza in Portogallo dove si è rilassato e ha fatto surf, ci parla della sua condizione: «Ora ho recuperato definitivamente dall’infortunio al ginocchio sinistro per la rottura del legamento crociato. Ho fatto un gran lavoro di fisioterapia di recupero, adesso inizierò la preparazione atletica con Andrea Viano, il nuovo preparatore del team. Fra l’altro non ci saranno più Simone Del Dio e Vittorio Micotti, con cui mi sono sempre trovato bene, ma dobbiamo guardare avanti».

SUGLI SCI FRA DUE SETTIMANE – Intanto Borsotti tornerà sulla neve fra quindici giorni. Ancora Giovanni: «Dopo l’Elba avrò i test in Mapei e quindi a metà giugno, appena aprirà il ghiacciaio, mi recherò a Les Deux Alpes per rimettere gli sci. Forse ci sarà Matteo Marsaglia, vedremo. In quel caso forse sarà un allenamento ufficiale per gli infortunati, altrimenti no problem. C’è sempre il mio ex compagno Davide Simoncelli che mi potrà dare un occhio… perfetto!».

Altre news

Settembre, mese di elezioni nei Comitati regionali. Nuova assemblea in FVG?

Un mese intenso per le elezioni del rinnovo dei consigli regionali della Fisi. Il 3 settembre si apre a Milano (all’Auditorium Testori del Palazzo Regione Lombardia) e a Roma (nel Palazzo delle Federazioni Sportive) con le assemblee elettive di...

Uk Sport taglia i fondi, gli inglesi della neve tremano e Ryding lancia un crowdfunding

Quale futuro per gli sport invernali britannici? Non roseo, come ha comunicato la stessa GB Snowboard (Federazione) ai suoi atleti. Sci alpino, fondo e nordico paralimpico non sarebbero più ritenuti idonei, dalla UK Sport, per ricevere i finanziamenti del...

Nello skiroom azzurro di Landgraaf

Ore e ore dietro agli sci. Lo fanno sempre, a maggior ragione quando sono in raduno negli skidome, dove il filo si mangia in fretta. Lavoro frenetico per gli skiman, che a volte non hanno avuto neppure il tempo...

Il ritorno di Peterlini: «Tanto, ma tanto lavoro dopo due operazioni»

«Sono tornata». Martina Peterlini ha rimesso gli sci ai piedi nei giorni scorsi. Lo ha fatto dopo un lungo stop, durato quasi otto mesi da quel 16 dicembre dello scorso anno, quando nello slalom di Coppa Europa di Valle...