Zingerle: 'Era giusto darmi fiducia'

1
1306

Alex esulta: «Dedicato alla mia famiglia e a chi ha creduto in me»

Alex Zingerle ottimo secondo in Quebec a Mont St. Anne ai Mondiali Giovani in gigante. Una medaglia d’argento eccezionale quella del ladino di La Ila, che è risalito dalla sesta piazza fino al podio. Zingerle era uno di quei ragazzi in bilico la scorsa primavera per rimanere in squadra nazionale. Hanno fatto bene a confermarlo: una stagione sempre in crescita coronata da vittorie nel circuito FIS Grand Prix, uno stato di forma davvero buono vuoi in slalom, vuoi in gigante.

LA PAROLA AD ALEX – Eccolo il finanziere badiota: «Hanno fatto bene ad avere fiducia in me, bisogna dare fiducia. Gare che vanno storte ci possono stare, quest’anno ho trovato una positiva regolarità. Un ottimo recupero nella seconda, mi godo questo argento. Dediche? A mamma Irene, papà Giuseppe e ai miei fratelli Hannes e Patrick. E poi a tutti i tecnici, insomma a chi ha creduto in me».

«IN GIGANTE SIAMO COMPETITIVI» – E’ felice ‘FuturDevid’ Salvadori. Eccolo a fine gara: «Una grande medaglia con Zingerle, su una pista impegnativa, ghiacciata, molto tecnica. E devo dire che anche Guglielmo Bosca e Pietro Franceschetti stavano sciando forte. Una soddisfazione quando a fine gara i tecnici delle altre nazioni ci hanno fatto i complimenti. In gigante ci siamo. Aspetto lo slalom adesso».