Zagabria, davanti c'e' Byggmark. Ottimo terzo Gross

1
733

Determinanti i numeri di partenza. Seconda manche alle 14

Prima manche a Zagabria: determinanti i numeri di partenza sulla ‘Crveni Spust’. Si, perchè dopo pochi passaggi la Collina di Sljeme era tutta segni e buchi. I primi si salvano, gli altri ragazzi tribolano. In testa c’è lo svedese Jens Byggmark partito con il numero 1, secondo l’austriaco Marcel Hirscher ad un centesimo con il pettorale 3, ottimo terzo il nostro Stefano ‘Sabo’ Gross partito per secondo a 14 centesimi. Quarto a 23 l’eroe di casa con il 4: Ivica Kostelic. Poi Mario Matt, Andre Myhrer, Felix Neuretuther. Decimo Manfred Moelg a 1.19, sedicesimo Cristian Deville a 1.99, diciannovesimo Patrick Thaler a 2.39. Giuliano Razzoli si è fermato per una fitta alla schiena e Riccardo Tonetti è ‘deragliato’ su una quadrupla nonostante stesse andando come un treno. Giordano Ronci, all’esordio in Coppa del Mondo, trentanovesimo a 5 secondi. Sulla collina croata seconda sessione alle 14.

Articolo precedenteL'ultimo saluto a Ferruccio Bonaiti
Articolo successivoZagabria, ecco gli highlight
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...

1 COMMENTO

  1. Riccardo Tonetti è 'deragliato' su una quadrupla nonostante stesse andando come un treno.
    ESATTO come un treno.
    Centrale,veloce,stabile veramente in forma una sciata moderna e potente.(NEBBIA A PALO) 😉
    Gennaio tante gare SL, dei Ricki dei..dei