Worley: 'Veloce senza spingere troppo'

1

Schladming Day 10 – Le prime dichiarazioni delle medagliate

Tessa Worley: «Sapevo che erano le mie condizioni, mi piace quando il pendio è ripido e la pista ghiacciata, ma allo stesso tempo non erano condizioni troppo estreme. Ho cercato di essere veloce ma senza spingere troppo perché su un pendio così è facile sbagliare».

Tina Maze: «Oggi è stata dura, nella prima manche non avevo feeling, non ho fatto una curva giusta, per questo alla fine sono contenta ed è un argento che pesa di più. È stato uno dei giganti più duri».

Anna Fenninger: «Sapevo che era la mia ultima occasione a Schladming e avevo sensazioni positive. Oggi ho pensato a sciare bene e non al risultato, avrei dovuto fare così anche prima. Mi ha aiutato andare a casa un giorno a ricaricarmi dopo tutta la pressione».  

Articolo precedenteMoelgg: «Sensazioni migliori, ma le prime sono lontane'
Articolo successivoDenise : ‘Non mollo’
DIRETTORE RESPONSABILE - Classe 1971, milanese di nascita, brianzolo d’adozione, l’importante è che da casa si veda qualche vetta innevata! Ha iniziato con un articolo su Buzzati sciatore per arrivare a… Sochi, prima per esplorare le cime caucasiche alla ricerca della neve fresca e poi per seguire le Olimpiadi. L’auto è sempre pronta: destinazione Sölden, Kitz od Ozegna, l’importante è raccontare ai lettori di Race che cosa succede davvero nel Circo Bianco.

1 COMMENTO

  1. a differenza delle nostre italiane ke la stampa ha sempre delle scuse tipo mal di schiena ecc.. ecc… la Maze ammette ke nella prima non ha fatto una curva giusta !
    prima anke nelle dichiarazioni !!! congratulation !!!ave.