Wengen, dove la storia si e' fermata

0

Wengen Live – Domani la discesa del Lauberhornrennen numero 84

Ci siamo. L’ottantaquattresima edizione del Lauberhornrennen di Wengen entra nel vivo. Domani è prevista la tradizionale discesa, la quinta della stagione 2013-2014. Wengen, è una delle tappe classiche del Circo bianco: è storia, tradizione, passione. E’ tifo, non solo dalla Svizzera e dai paesi alpini, ma da tutto il mondo. Wengen è Svizzera, quella tedesca dentro. E’ bernese, è Lauterbrunnetal, è un posto che ti affascina ancora prima di arrivarci.

SOLO IN TRENO – Infatti con la macchina sei obbligato a fermarti a Lauterbrunnen e poi è necessario prendere il treno. Anche gli atleti e i tecnici da sempre caricano il materiale sul trenino che arriva in paese, ed è poi quello che porta alla partenza della discesa (fermata Kleine Scheidegg) e anche dello slalom (fermata Allmend). I primi impianti per raggiungere non solo le piste da gara ma tutto il comprensorio, sono una funivia ma soprattutto il trenino delle Ferrovie Bernesi che porta in quota e termina ai piedi del ghiacciaio dello Jungfrau. In paese niente macchine, ma auto elettriche degli alberghi che fanno la spola con la stazione.

SCENARIO UNICO – Scenario unico. Come uniche e caratteristiche sono le strutture alberghiere, ancora da quel sapore antico che vive nel tempo, ancora con quel gusto di storia che fu ma che qui ancora è, e con quel sapore inconfondibile di leggenda. Case e casupole nel centro del paese rigorosamente di legno. La storia qua a Wengen sembra essersi fermata. Ma è proprio questo il suo enorme fascino…

Articolo precedenteSupercombi a Wengen, Ligety supera Pinturault
Articolo successivoGianluca Rulfi alla vigilia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...