Wengen, 12.30 si parte

0
188

Gianluca Rulfi: "Pista perfetta, ottime condizioni"

Certo che Wengen è proprio un posto strano. Probabilmente il più affascinante del Circo bianco. Unico forse, una località invernale dove sembra che il tempo si sia fermato quarant’anni fa. Niente auto in paese, e per salire alla partenza della gara è necessario prendere un treno. Dalla stazione ‘centrale’ di Wengen, ci sono addirittura gli orari. Fermata Kleine Scheidegg per la discesa, per la start area dello slalom si scende a Allmend. Che folla alla stazione. Per fortuna che da quest’anno c’è un ingresso riservato per gli addetti ai lavori, altrimenti c’è da fare a pugni con i turisti per salire e rischi di spaccarti i timpani per le trombe ed i campanacci dei tifosi svizzeri. Ore 12.30 si parte. "Ottime condizioni, la stellata notturna ha fatto tirare la neve. E’ duro, fantastico", afferma Gianluca Rulfi, il responsabile dei velocisti. Intanto questa mattina è rientrato a casa il preparatore atletico dei discesisti Tommaso Frilli, che si è fatto male ad un occhio mentre caricava un paio di sci.

Articolo precedente35 atleti al traguardo su 133 nello slalom di La Thuile
Articolo successivoIn testa c'
Gabriele Pezzaglia
RESPONSABILE WEB - Milanese classe 1974, è giornalista pubblicista. Dal 2004 segue la Coppa del Mondo di sci, dal 2007 lavora con la Mulatero Editore. È responsabile sito web e area agonismo di Race Ski Magazine e inviato sul campo. Accreditato a tre Olimpiadi invernali: Torino, Vancouver e Sochi. Quando non è sulla neve, pedala...