Weissensteiner: "Giusto dividere le due direzioni"

25
754

'Toto dt', Roda in salita e si fa anche il nome di Brenner

Claudio Ravetto ha lasciato la Fisi. Abbiamo chiesto allofra al vice presidente con delega allo sci alpino Richard Weissensteiner un’analisi sulla questione: "Abbiamo proposto a Ravetto la direzione del settore maschile. Ha rifiutato, personalmente mi dispiace, ho lavorato con lui da diverse stagioni e anche bene per quel che mi riguarda.Tuttavia al termine di quest’annata agonistica abbiamo voluto dividere le due direzioni tecniche perchè il lavoro svolto non è stato completo, efficace. Giusta la divisione della due direzioni, voluta dalla maggioranza del Consiglio. Adesso dobbiamo trovare un’altra soluzione al più presto". Chi sarà il nuovo dt degli uomini? Gianluca Rulfi ha rifiutato, come anche Max Carca che ha declinato l’invito. Prende quota il nome di Flavio Roda con quello di Mauro Cornaz. Inoltre è stato sondato anche Roland Brenner, ma effettivamente parrebbero troppi due dt in quota all’Alto Adige. La rosa si restringerebbe insomma a due nomi, Roda e Cornaz. Staremo a vedere.

25 COMMENTI

  1. Sono mancato un attimo e fate su un polverone!!
    Calma ragazzi … obbiettivo migliorare questo sport, quindi…
    Le mie notizie su Brenner volevano solo servire ad inquadrare il personaggio… non il primo p…a senza esperienza e quindi vorrei che le sue azioni fossero valutate in maniera appropriata.
    Nello caso specifico del trofeo topolino:
    E' altamente antisportivo e diseducativo non tener conto in toto della gara di qualifica effettuata, se questa soluzione si pensava di attuare bisognava dirlo nella prima riunione di giuria, dopo che c'era una classifica, anche se l'idea poteva essere condivisa dai presenti, bisognava tenerne conto e basta.
    Cosa insegnamo ai ragazzi? la cosa bella del nostro sport è il cronometro…se togliamo quello e inseriamo la geopolitica siamo morti…
    ciao a tutti, viva lo sci!!

  2. Egr. Brenner, accetto le sue scuse e spero di incontrarla in situazioni diverse. Sono sicuro che nelle prossime eventuali discussioni saprà meglio cogliere lo spirito dei miei interventi, compreso il lato costruttivo degli stessi. Anche se sembra strano, siamo entrambi sullo stesso fronte e per il medesimo interesse, ovvero il miglioramento del nostro sport preferito.

  3. Egr. Sig. Enrico!
    Visto che Lei esige le mie scuse perché si sente offeso da quello che ho scritto sono senz´altro disposto a farlo, anche perché non ho mai litigato con nessuno per cosí poco e non intendo farlo ora. Mi scuso pubblicamente per quello che ho scritto e spero che Lei possa accettare con serenitá. Con questo peró vorrei davvero chiudere l´argomento per sempre.
    Grazie e cordiali saluti – Brenner Roland

  4. Non mi pare di aver offeso nessuno… Ho semplicemente detto che il Sig. Brenner è il responsabile del college di Malles. Da quel che so Paris ha avuto problemi con qualcuno dei responsabili… Visto che io dico ca…te invito il Sig. Brenner a dirci come mai Paris ha abbandonato il college.

  5. Spett.le Redazione, Accolgo con favore il vs. invito a concludere la vicenda, tuttavia è lapalissiano che il Sig. Brenner se l'è presa con la persona sbagliata.
    Ribadisco: il mio riferimento era alla possibilità che la FISI sfacciatamente, dopo aver proditoriamente defenestrato Ravetto, calasse dall'alto un proprio candidato completamente avulso dai meccanismi venutisi a creare nello staff tecnico attuale, rendendo di fatto ancora più traumatico il passaggio di consegne con l'ex DT. Da qui l'espressione "impresentabile" perché emanazione diretta del dinamico duo Morzenti/Wesseinsteiner coautori della disgustosa querele contrattuale con Ravetto.
    Se il Sig. Brenner è particolarmente sensibile e si inalbera per quello che pescaemare, graf e shark gli avevano detto chi lo prega di rivolgersi al sottoscritto in quel modo che rasenta la diffamazione!! Per altro per una supposizione completamente errata ed infondata, visto che nell'articolo di RACE si davano le sue possibilità di sedersi sulla poltrona di Ravetto prossime allo 0% visto che due DT dell'Alto Adige non si sono MAI visti in FISI.
    Gli altri utenti gli hanno rivolto offese ed hanno insinuato malversazioni nella gestione della commissione children, di cui pare egli sia un componente.
    Sono davvero tentato di citarlo al procuratore federale, se non alla magistratura ordinaria.

  6. @ Enrico
    @ tebrerol

    credo che ci sia un malinteso generale. Non credo che il signor Vigo volesse offendere il signor Brenner e comprendo l'intervento di quest'ultimo vedendo considerazioni dirette sulla sua persona espresse sotto 'nickname' da altri utenti. Considero chiusa e chiarita la questione, eventualmente potete contattarvi via messaggio privato o via mail, anche perché l'argomento esce dal tema della discussione. Confidando nella vostra comprensione.
    La redazione

  7. Visto che non mi conosce fino a prova contraria deve darmi il beneficio dell'inventario e visto che non la ho direttamente ed inequivocabilmente insultata, continuo a pretendere una sua rettifica nei miei confronti.
    Essere critici è un obbligo morale se esistono fatti conclamati di cattiva gestione e notizie occultate dagli organi che dovrebbero al contrario essere improntati alla massima trasparenza. Chi oggi siede nella stanza dei bottoni ha più volte dimostrato la sua scarsa attitudine al perseguimento degli interessi di TUTTI i tesserati! Francamente continuo a non capire cosa gliene cala difendere il presidente ed il suo vice! Se essere di parte/fazioso significa battersi per dare il giusto valore alle proprie opinioni, ebbene sì sono fazioso e continuo a rimanere in fiduciosa attesa delle sue scuse!
    Enrico Vigo

  8. Egregio Dott. Vigo!
    Che il Suo intervento, che parla della possibile sfacciataggine da parte della FISI di scegliere un "impresentabile" – quando nell´articolo appaiono poi anche gratuitamente certi nomi, fra i quali anche il mio – non sia rivolto almeno ad una di queste, difficilmente lo posso credere. Comunque sia, i Suoi interventi mi sembrano troppo di parte e pieni di rabbia contro questa Federazione. Se vuole fare del bene allo sci azzurro e se vuole aiutare questa Federazione che é tanto in crisi, credo che dovrá cambiare sistema e usare si toni critici, ma non cosí distruttivi. Le porgo distinti saluti e chiudo l´argomento.
    Brenner Roland

  9. @Tebrerol/Brenner,
    La invito caldamente a rileggersi la successione degli interventi e soprattutto a ben comprendere che quando si dice: …che non ci sia una simile sfacciataggine dal parte della FISI di scegliere UN "impresentabile" … in italiano UN è un articolo indeterminativo e quindi accompagna un sostantivo/oggetto indeterminabile e generico. Alquanto buffo che Lei abbia pensato che mi stessi riferendo proprio alla sua persona. Se guarda la successione dei miei interventi risulterà molto agevole evincere che non sono interessato alle questioni rilanciate da pescaemare. Questo lo poteva ben capire proprio dalla mia dichiarazione precedente alla mia frase da Lei completamente travisata (A TORTO!): "Sottoscrivo la proposta di FraRossi. I candidati più idonei alla sostituzione di Ravetto sono proprio Roda e Rulfi. Nessun altra persona è meglio indicata di loro per proseguire sulla traccia di Claudione."
    Nonostante tutto ciò sia facilmente comprensibile, Lei mi ha accomunato agli utenti che più o meno le stavano rinfacciando alcune questioni (cui ha direttamente risposto con i punti 1, 3 e 3(?)) dandomi, questa volta, Lei dell'IMPRESENTABILE!!! Sono disposto ad una bonaria conciliazione, ma non le consento di gettare accuse infondate e poi di sparire.
    Dr. Enrico Vigo

  10. Egregio Sig. Roland Brenner,
    Dato che non ci conosciamo mi sembra abbastanza inopportuno il suo modo di esprimersi nei miei confronti, senza per altro aver ben compreso il giusto senso del mio intervento.
    Il termine da me utilizzato "impresentabile" non è figurativamente parlando riferito a lei in quanto persona fisica – che ripeto non conosco e non ho modo di appurare se quanto affermato dagli altri utenti sia vero o meno – quanto invece alla possibile scelta di un sostituto di Ravetto preso dal di fuori della cerchia dei suoi ex collaboratori, ovvero la sua papabile candidatura assieme a quella di Cornaz, che mi sembrano del tutto avulse ed incompatibili con il meccanismo ben oliato di rapporti umani venutosi a creare in squadra. L'inopportunità quindi di apportare un ulteriore sconquasso in squadra calando dall'alto una persona esterna alla stessa. Tutto qui.
    Quindi se adesso lei avesse la compiacenza di ritirare le sue frasi nei miei confronti, che definire offensive se non addirittura gratuite è dire poco, glie ne sarei grato. Altrimenti valuterò le conseguenze del caso.
    Di contro se si è offeso per il mio invito rivolto ESCLUSIVAMENTE al presidente ed al suo ineffabile vice (le minuscole sono volute) di dedicare tutti i loro sforzi alla pesca sportiva (attività che forse distende i nervi ed eviterebbe a lor signori di creare ulteriori sfracelli in FISI) non ci posso fare proprio nulla! Le mie sono opinioni ben argomentate su lettere ai media specializzati ed in altri blog tematici a cui, come alle domande rivolte dalla Gazzetta dello Sport, il presidente non ha (volutamente?) risposto non fugando, quindi, i numerosi dubbi sulle questioni amministrative della FISI legate al 2010.
    Tanto le dovevo a chiarimento.
    Dr. Enrico Vigo
    Tesserato FISI

  11. Cari graf, enrico e pescaemare!

    Con certi vostri commenti senza dubbio vi squalificate da soli e non meriterebbero nemmeno una risposta. Vorrei peró ugualmente dare due-tre informazioni che magari possono tranquillizarvi in modo che possiate dormire sonni tranquilli.
    1. Roland Brenner dalla FISI non é mai stato contattato per fare il DT e mai lo fará;
    2. Se l´impresentabile fosse rivolto a me, spero che con la 1. risposta, caro Enrico, il tuo cuore possa stare in pace e che tu sia piú presentabile di me, anche se nutro qualche dubbio leggendo i tuoi commenti;
    3. A pescaemare vorrei dire che al Trofeo Topolino di quest´anno si é trovata una soluzione che i Comitati Regionali hanno appoggiato ALL´UNANIMITÁ, e che ha avuto come risultato, che solamente il Comitato Alto Adige (rispettando i meriti aquisiti sul campo) ha cosí rinunciato a piú di un atleta. Forse non ti sta bene che é stato assegnato pure un posto al CAE-CAT e al SUD, ma credo che ugualmente tutti gli altri abbiano avuto la possibilitá di nominare il loro miglior atleta e i due 6° e 7° posti in classifica (Marta Bassino GS e Miriam Kirchler SL, cosiccome il 2°in GS-Ragazzi e 7°in SL di Gentilli Francesco) raggiunti da atleti scelti in questo modo lo dimostrano. Cosi si é innalzato il tasso tecnico della rappresentativa Italiana ed é ció che era il mio dovere e quello del Presidente della Commissione Giovani Reinhard Schmalzl.
    3. Per quanto riguarda l´abbandono di Paris al College di Malles sarebbe opportuno informarsi piuttosto che dire cazzate;
    Brenner Roland

  12. Temo che Flavio Roda (e forse anche Rulfi) sia un'ipotesi di facciata e che i giochi la cricca li abbia già fatti… magari candidando al ruolo qualche "responsabile" dello sci (tanto per fare un parallelismo…)

  13. signori, l'unico in grado di fare il dt e portare avanti il filo del discorso di Ravetto è Gianluca Rulfi. chiunque altro arrivi, si deve ricominciare tutto da capo. Inviterei Rulfi, che sicuramente legge questo sito che è il riferimento per gli appassionati di tutti i livelli, a rifletterci bene.
    un nuovo dt potrebbe significare anche nuovi allenatori e nuovi responsabili di categoria. credo che mai nella storia della FISI un direttivo sia andato così contro ai risultati espressi dalle piste da sci.
    Brenner è un ottimo allenatore e un tecnico preparato, ma non credo abbia l'esperienza di Coppa del Mondo per un ruolo del genere. Cornaz è molto valido, ma per metodi e idee non sicuramente allineabile a Ravetto, per cui una sua nomina potrebbe portare ad una rivoluzione dei ranghi.
    insomma, un gran casino.
    E Roda? Non era andato via (o era stato sbattuto fuori da Morzenti) come uomo di Gaetano Coppi? Ha risalito la china delle preferenze del 'condannato' al punto da essere un candidato niente po po di meno che alla direzione tecnica?????
    non ho più parole. mi spiace vedere tutto questo, mi spiace per Ravetto, per lo sci, per la FISI per tutti i giovani che praticano questo sport e a cui viene dato l'esempio che non conta nulla lavorare bene, essere competenti e ottenere risultati, ma in Italia basta solo andare a genio al politicante di turno.
    Uno schifo. Franco Rossi<br>

  14. Brenner dopo essere stato buon atleta di sq.B ha iniziato la carriera di allenatore facendo l'aiuto di Gustavo Thoeni nel gruppo Alberto Tomba…
    Dopo si è ritirato a casa e organizza lo sci alpino al collegio di Malles.
    Ha ricevuto dalla commissione giovani fisi l'incarico di collaborare con la stessa nella categoria children, essendo lui presente alle manifestazioni nazionali di categoria per il ruolo che ha nel college.
    Ha collaborato mettendoci del suo a diverse "*****" perpetrate in vari anni nel circuito children, non si è mai sporcato troppo le mani essendo di indole clericale finto buonista…..
    Salvo quest'anno al Topolino che è stato il capolavoro…

    ciao

  15. Roland Brenner? ma ha mai fatto l'allenatore di alto livello? Da quanto so io ha sempre e solo gestito il college di Malles, si proprio quel college che mi pare abbia mandato via Paris. Cornaz continua a sostenere che a lui non è stato chiesto niente… in parecchi sostengono che sia stato contattato fin dai primi di marzo, lo credevo diverso.

  16. Credo che la foto si commenti da sola… spero che la gente si ricordi alle prossime elezioni con chi andava a braccetto il "condannato"!!! Questa gente non sa nemmeno da che parte è girata però sostiene che le decisioni vanno lasciate al "potere politico" che disgusto, dovete andare tutti a casa a lavorare.